Il 20 e 21 giugno al via la seconda edizione dello Slalom Sciacca Terme

Slalom Sciacca TermeAndrea Raiti (Osella PA 21S Honda), vincitore della prima edizione dello Slalom Sciacca Terme

La ridente cittadina adagiata sul litorale agrigentino conosciuta in tutta Italia per il più antico Carnevale di Sicilia e per la rinomata flotta peschereccia si appresta ad ospitare sulle sue alture un evento smanioso di rinverdire al più presto i fasti della mai dimenticata cronoscalata Sciacca-Monte Kronio, che raggiunse la massima notorietà tra gli anni Ottanta e Novanta del secolo scorso. La seconda edizione dello slalom, a cui è abbinato ancora una volta il Memorial “Pasquale Tacci”, in ricordo delle gesta di uno stimato pioniere dell’automobilismo saccense, è stato elevato quest’anno dall’Automobil Club d’Italia alla validità per la Coppa Aci Sport 6a zona (la “vecchia” Coppa Csai, di cui costituisce il quarto appuntamento stagionale), ma continuerà ad assegnare punti validi pure per il Campionato siciliano Aci Sport Slalom (quale quinta tappa per il 2015). A promuovere sul territorio la sfida auto tra i birilli di Sciacca sarà ancora una volta il Team Palikè Palermo, in stretta sinergia con la locale scuderia Sciacca Corse. Le iscrizioni, al 2° Slalom Sciacca Terme, già aperte da alcuni giorni, si riceveranno sino a lunedì 15 giugno. Sono attesi, come da copione, tutti i migliori specialisti isolani. Ad imporsi nella passata edizione fu il trapanese (nativo di Buseto Palizzolo) Andrea Raiti, su Osella PA 21S Honda, davanti al giovane mazarese Totò Arresta (su Vst Kawasaki) ed all’altro trapanese Nicolò Incammisa, terzo al volante della sua Radical SR4 Suzuki. Tre, anche per quest’anno, le manche in programma domenica 21 giugno sul confermato e ‘severo’ tracciato da quasi 3 km ricavato lungo la strada provinciale 54, che dalla periferia della cittadina si inerpica sino al Monte Kronio, nei pressi del Santuario dedicato a San Calogero. Le verifiche tecniche e sportive si terranno sabato 20, nella centrale piazza Scandaliato

Commenta su Facebook

commenti