Igea Virtus, vittoria e primato solitario

Vittoria e primato per l’Igea Virtus che, nel silenzio di un “Pietro Scollo” a porte chiuse, supera i padroni di casa del Modica e bissa il successo interno di sette giorni prima ottenuto a spese del Paternò. I ragazzi di Carmelo La Spada, ben disposti tatticamente, hanno tenuto il campo con ordine, mostrandosi cinici al momento giusto. I barcellonesi sono subito pericolosi. Dopo appena tre minuti è Crinò a cercare la via della rete, ma il suo diagonale termina di poco a lato. Sono subito le prove generali del gol che arriva al 10’. A realizzarlo è il giovane Francesco Crifò (classe 1996), il quale sfrutta un ottimo assist di Genovese, finalizzando una bella azione avviata da Crinò. Il Modica non ci sta e, appena un minuto più tardi, sfiora il pari. Il tiro di Okolie si infrange però sulla traversa. L’Igea Virtus non si lascia intimidire. Al 13’ Crinò scalda i pugni di Limone con una conclusione insidiosa. Al 22’, sugli scudi il portiere giallorosso Galipò che nega la gioia del gol a Filicetti. Sul finire del primo tempo, mister La Spada deve fare a meno di Genovese, alle prese con problemi ad una spalla. Al suo posto, il tecnico manda in campo Carrello. L’Igea è ancora pericolosa al 42’, quando Limone deve fare gli straordinari su un tiro di Crinò lanciato da Biondo. Nella ripresa, il solito Crinò crea scompiglio nella retroguardia di casa. Il Modica attacca a testa bassa cercando la via del pareggio, ma la difesa barcellonese è attenta e non perde colpi. I rossoblu non riescono a passare ed al 90’ è l’Igea Virtus a fare festa.

Modica – Igea Virtus 0-1

Modica: Limone, Paolino, Iabichella, Iozzia (dal 45’ Buscema), Pianese, Cassibba (dal 59’ Ravalli), Sella, Noukry (dal 88’ Valerio), Okolie, Filicetti, Porto, all: Filicetti – Schiavo.

Igea Virtus: Galipò, Lanza, Pandolfo, Cardia, Benenati, Frassica, Crifò, Accordino, Crinò (dal 79’ Serraino), Biondo, Genovese (dal 40’ Carrello), all: La Spada.

Arbitro: Alessandro Cutrufo di Catania.
Assistenti: Giulio Sorace e Antonio Enrico Ferlito di Catania.

Marcatore: 10’ Crifò.

Commenta su Facebook

commenti