Un gol di Sparacello regala alla Tiger il primo storico successo in Serie D

Claudio Sparacello ancora in gol

Strepitosa vittoria per la Tiger Brolo di mister Santino Bellinvia. Nella seconda giornata del Girone di Serie D, i “tigrotti” sbancano Mugnano e superano per 0-1 la Neapolis grazie ad uno schema perfetto che ha visto in Sparacello l’arciere principe dell’armata brolese. Un gol di portata storica, quello messo a segno dall’attaccante brolese, perché regala il primo successo assoluto in quarta serie alla formazione siciliana,

Al “Vallefuoco” di Mugnano si sfidano a porte chiuse i padroni di casa della Neapolis e la Tiger Brolo, al debutto esterno in Serie D. I campani di mister Foglia Manzillo schierano Improta e Moxedano in avanti per cercare l’immediato riscatto dopo il ko contro l’Hinterreggio, mister Bellinvia risponde con uno strategico 4-2-3-1 in cui il giovane Sparacello è il centravanti. Arbitro dell’incontro è il signor Lillo di Brindisi, coadiuvato dai signori Laudato e Pacifico di Taranto.

Il giovane portiere della Tiger Borlo, D'Alessandro

Il giovane portiere della Tiger Borlo, D’Alessandro

La squadra campana parte fortissimo e al 1′ sfiora subito il gol. Angolo insidioso di Moxedano, D’Alessandro smanaccia sulla traversa e la retroguardia ospite libera l’area come può. La risposta giallonera arriva al 20′ quando una incomprensione tra Allocca e Liccardo mette gli avanti brolesi in condizione di battere a rete, ma il portiere locale Liccardo salva in scivolata sulla linea. L’incontro è intenso, la Neapolis mantiene una costante offensiva ma i “tigrotti” tengono bene il campo, difendendosi con ordine. Nel recupero della prima frazione Moxedano mette i brividi a D’Alessandro con una punizione liftata che finisce fuori di un soffio. Si va quindi negli spogliatoi sullo 0-0.

Nella ripresa i padroni di casa ci provano con più insistenza. Al 58′ Solitro in area di rigore elude l’intervento di Ferrante ma spara alto da buona posizione. Poco dopo Improta cerca il diagonale vincente, fuori di poco. Al 63′, dopo l’espulsione per proteste comminata a mister Bellinvia, ancora Improta impegna D’Alessandro in girata, ma il portierino ospite è bravo a respingere. All’81′ arriva quindi il gol decisivo. Schema perfetto su punizione, Di Senso serve Lupo a centrocampo e va a raccogliere il servizio in profondità del compagno sulla fascia sinistra. L’ex Real Metapontino arriva sul fondo e scarica per l’accorrente Sparacello che non sbaglia, 0-1. Il finale è concitato. Il Neapolis spinge, la Tiger si difende con le unghie e con i denti. Al 95′ la punizione di Sekkoum è neutralizzata da D’Alessandro. Dopo un infinito recupero finisce  quindi 0-1, la Tiger sbanca Mugnano e conquista i primi tre punti della sua storia in Serie D.

Mister Bellinvia (Tiger Brolo)

Mister Bellinvia (Tiger Brolo)

I gialloneri, al cospetto di una grande squadra come quella campana, hanno offerto una prestazione di grande acume tattico: Calabrese e compagni hanno disputato un match praticamente impeccabile. Concentrazione, grinta e voglia di vincere hanno contraddistinto i tigrotti, scesi in campo con grande cattiveria, ad immagine e somiglianza del proprio condottiero in panchina. Dopo la sconfitta interna con il Roccella serviva reagire: la Tiger ha risposto presente.

Neapolis-Tiger 0-1

Neapolis: Liccardo, Perna (73′ D’Auria), Mannone (77′ Pisani), Sekkoum, Noviello, Allocca, Solitro, Improta, Manzo (60′ Temponi), Moxedano, Bisogno. All. Foglia Manzillo.

Tiger Brolo: D’Alessandro, Ferrante, Falanca, De Cristofaro, Librizzi, Zingales, Lupo, Bica Badan, Sparacello (84′ Perricone), Di Senso (89′ Calabrese), D’Emanuele (92′ Aloe). All. Bellinvia.

Marcatori: 80′ Sparacello.

Arbitro: Vitantonio Lillo di Brindisi. Assistenti: Laudato-Pacifico (Taranto).

Note: Ammoniti: Bisogno (N); De Cristofaro (T). Espulsi: 61′ mister Bellinvia (T) per proteste. Recupero: 2′ pt; 5′ st. Spettatori: gara giocata a porte chiuse. Angoli: 2-1 per il Neapolis.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com