Igea, Raffaele gongola: “Con l’Acireale vittoria limpida e meritata”

Peppe RaffaelePeppe Raffaele celebra un successo

L’Igea Virtus ha mandato un segnale al campionato, superando con un perentorio 2-0 l’ambizioso Acireale, giunto al D’Alcontres con l’etichetta di squadra del momento. Il campo, però, ha detto ben altro. La doppietta di Cannavò ha regalato tre punti importanti e meritati alla formazione di Raffaele, rimasta in vetta alla classifica in coabitazione con il sempre più sorprendente Rocca di Caprileone.

Incessante il tifo igeano dagli spalti

Incessante il tifo igeano dagli spalti

I 13 risultati utili consecutivi la dicono lunga sulla forza di un’Igea veramente difficile da battere: “L’approccio è stato buono – ha spiegato mister Raffaele – nel primo tempo avevamo il vento contro e facevamo un po’ di fatica, poi credo che la vittoria sia stata limpida e meritata, ottenuta tra l’altro contro una delle corazzate del campionato e per questo assume ancora più valore”.

I granata stavano vivendo un momento di forma davvero notevole, ma a fare la differenza è stato il ritmo imposto dalla formazione di casa: “Sono una grande squadra, il campionato è molto equilibrato e può capitare di incappare in una giornata storta in qualsiasi momento. Dico ai ragazzi di vivere alla giornata, per guardare la classifica occorrerà aspettare la decima giornata del girone di ritorno”.

Frittitta osserva Quintoni

Frittitta e Quintoni sul pallone

Sulle rive del Longano l’Acireale ha rallentato la propria rincorsa al primo posto, ma Ezio Raciti ha poco da rimproverare ai suoi: “Non sono deluso – ha dichiarato il tecnico acese – però abbiamo sbagliato l’interpretazione della gara. Ci siamo complicati la vita da soli cercando spesso la manovra ragionata, ma le condizioni del campo non lo permettevano. Abbiamo giocato a viso aperto senza troppi timori, purtroppo abbiamo preso gol al primo tiro in porta e questo ci ha un po’ penalizzato oltre i nostri demeriti. Nel secondo tempo c’è stato un certo predominio da parte loro e il raddoppio è stato assolutamente legittimo. Nonostante ciò ho veramente poco da rimproverare ai miei ragazzi e sono convinto che ci giocheremo anche noi la promozione fino all’ultimo”.

Commenta su Facebook

commenti