Igea, Paludetti: “Nessuna distrazione, da qui in poi saranno tutte finali”

PaludettiPaludetti ha salutato l'Igea e la Sicilia qualche settimana fa

Con tre gol nella ripresa l’Igea si è liberata della Pro Falcone, conquistando l’undicesima vittoria consecutiva e mantenendo il primato del girone B. Tra i protagonisti dell’ultima uscita della formazione guidata da Giuseppe Furnari c’è anche Marco Paludetti, centravanti classe ’92 che ha commentato così l’ultimo successo gialloross0: “Siamo contenti di aver ottenuto un’altra vittoria, che ci ha permesso di mantenere la vetta solitaria. Abbiamo siglato tre gol, è vero, ma non è stato facile portare i tre punti a casa. A fine primo tempo eravamo ancora sul parziale di 0-0 ed io avevo anche fallito un calcio di rigore. Non è stato semplice sbloccare questo match ma, fortunatamente, nella ripresa ci siamo rifatti come meglio non potevamo. Siamo consapevoli di essere padroni del nostro destino. Abbiamo vissuto un serio momento di difficoltà quasi un girone fa, ma adesso stiamo raccontando un’altra storia, che mi auguro possa finire nel migliore dei modi”.

Paludetti ha fallito un calcio di rigore e segnato un gol contro la Pro Falcone

Paludetti, che ha fallito un calcio di rigore nel primo tempo ma che si è fatto perdonare nella ripresa con una rete, ha poi aggiunto: “Giocare contro la capolista ti da sempre uno stimolo in più, è chiaro. La Pro Falcone ha provato a darci fastidio, ha tenuto botta, dimostrando di essere una formazione all’altezza. Per questo motivo da qui a fine stagione credo che giocheremo delle autentiche finali, partite in cui gli errori dovranno essere ridotti al minimo. L’arrivo di mister Furnari ci ha ridato gli stimoli giusti e soprattutto la serenità di cui ha bisogno una grande squadra. Lo conosco da tantissimi anni, è un professionista sotto ogni aspetto. La rosa è stata plasmata tantissimo dal suo lavoro, dunque non possiamo permetterci di deludere le sue attese”.

Giuseppe Furnari

Paludetti e Furnari hanno lavorato insieme già ai tempi del Camaro e dell’Atletico Messina

E sulla prossima giornata, che vedrà l’Igea ospite del Castelbuono, l’ex attaccante del Camaro ha detto: “La trasferta di Castelbuono sarà dura. Siamo reduci da undici vittorie consecutive, ma non dobbiamo cullarci su questo dato. Domenica si azzererà tutto sul campo, dunque dovremo dare il massimo per ottenere altri tre punti, anche perché l’Acquedolci è poco distante da noi e potrebbe accorciare le distanze in caso di mancata vittoria da parte nostra. La corsa a due è stimolante, anche se sinceramente non ci aspettavamo di lottare con loro per il primato in classifica. I loro recenti passi falsi hanno compensato il nostro inizio altalenante, quindi sarà battaglia aperta fino alla trentesima giornata”.

Paludetti

Paludetti tra i vertici dell’Igea, tra cui figura anche il presidente Stefano Barresi

 

Paludetti è stimolato dal progetto Igea, rinato sotto l’ultima gestione Barresi: “La forza di questo gruppo è spaventosa. La rosa è ricca di giocatori di talento, gente che ha visto anche categorie superiori, dunque questo non può che essere un fattore a nostro vantaggio per realizzare il nostro obiettivo. Giocare per l’Igea è un’emozione unica. I nostri tifosi hanno una voglia di sostenerci che è inspiegabile per questa categoria, e a dimostrarlo sono i numeri, la loro affluenza sia in casa che in trasferta. Il progetto è stimolante, si lavora in modo ottimale in ogni settore. Inoltre abbiamo un presidente fantastico, un uomo che anche diversi anni fa seguiva l’Igea come un vero tifoso. Devo tanto a lui e a tutta la società, quindi spero di togliermi diverse soddisfazioni con questa storica maglia. Questa piazza merita altri campionati, sono certo che tornerà a sognare come un tempo”.

The following two tabs change content below.
Filippo D'Angelo

Filippo D'Angelo

Passione sfrenata per il calcio ed il giornalismo. Sogna di diventare telecronista sportivo e nel frattempo è voce di un programma radio e firma di più testate online

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva