Igea, Barresi seguirà il derby con il presidente del Milazzo e i due assessori

Igea 1946L'undici titolare dell'Igea 1946 a Milazzo

Il presidente dell’Igea 1946 Stefano Barresi suona la carica in vista del derby di ritorno contro la Ss Milazzo in programma domenica: in palio il passaggio al turno successivo di Coppa Italia di Promozione. “I ragazzi sono determinati a fare bene e a presentarsi nel migliore dei modi dinanzi ai nostri tifosi. L’impegno non sarà dei più facili, il Milazzo ha una buona squadra, ma vogliamo superare il turno”.

Sarà un derby senza tifosi ospiti come all’andata al Marco Salmeri: “Un vero peccato ma speriamo che sia l’ultima volta e che tra Igea e Milazzo si possa giocare sempre con grande agonismo, anche all’insegna del sano sfottò, ma sempre in un clima di correttezza. Colgo l’occasione per annunciare che, al fine di rafforzare quel clima di distensione che auspichiamo, i dirigenti dell’Igea assisteranno al match dalla tribuna con il presidente del Milazzo Franco Alacqua e gli assessori comunali allo sport delle due città, Giuseppe Crisafulli e Antonio Raimondo, un piccolo segnale per ricordare che il calcio è un gioco che deve unire e non dividere”. 

abbonamenti

Gli abbonamenti per le 15 gare dell’Igea costano 50 euro

Da un paio di settimane l’Igea ha preso possesso del D’Alcontres Barone, trovando comunque una struttura in buone condizioni: “Non possiamo lamentarci – ha sottolineato il massimo dirigente giallorosso –, anche se chi ha gestito l’impianto fino al 20 agosto ha trascurato qualcosa. Domenica, come annunciato, saranno aperti entrambi i settori di tribuna e gradinata”. 

La società dell’Asd 1946 Igea ha ricordato che sarà possibile accedere allo stadio acquistando il biglietto da cinque euro. Ingresso interdetto ai residenti nel comune di Milazzo. Ai botteghini lato tribuna e lato gradinata sarà anche possibile acquistare gli abbonamenti a 50 euro: la tessera darà diritto all’ingresso a tutte le quindici gare interne di campionato dei giallorossi.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti