Handball Messina: appuntamento con la storia

La formazione della Handball Messina

Il 12 marzo 2016 potrebbe rappresentare un’importante data da ricordare per la Handball Messina che, fra le mura amiche del “PalaRussello“, affronterà il Girgenti per la settima giornata di ritorno del torneo di Serie B Regionale.

Tommaso D'Arrigo

il coach Tommaso D’Arrigo

Per gli atleti di mister Tommaso D’Arrigo infatti basterà un solo punto per festeggiare il salto di categoria in A2. Onore e merito spetta agli atleti peloritani che hanno dimostrato per tutto il torneo, guarnito da undici vittorie consecutive, di volere a tutti i costi questo importante traguardo. L’impegno che li attende però non è dei più agevoli visto che di fronte troveranno il terzo miglior attacco del campionato con fiore all’occhiello il cannoniere Vincenzo Pace. Mister D’Arrigo ha così presentato il match: “Inutile nasconderci dietro le parole, per noi sarà la partita dell’anno. Ci manca un solo punto, infatti, per centrare la matematica promozione e mettere la ciliegina sulla torta a una stagione straordinaria. Il risultato che stiamo per raggiungere ha un valore grandissimo, anche perché a inizio stagione nessuno aveva prefissato il salto di categoria e l’obiettivo fondamentalmente era quello di creare un gruppo compatto e amalgamare al meglio i giocatori d’esperienza con i tanti under 17 presenti in organico. Adesso ci troviamo a un passo da un traguardo storico, che permetterà  alla città di Messina di riavere finalmente una squadra maschile nelle serie nazionali.

Il portiere Gianmarco De Francesco.

Il portiere Gianmarco De Francesco.

Ovviamente prima bisognerà scendere in campo e dare il massimo, anche perché Girgenti è a caccia di punti utili per agganciare il terzo posto (l’ultimo utile in chiave promozione). Il clima festoso non dovrà distrarci e dovremo giocare con grande attenzione soprattutto in fase difensiva, visto  che il loro terzino Vincenzo Pace è ancora in corsa per il titolo di capocannoniere del torneo e verrà a Messina con l’intenzione di fare tante reti. In chiave formazione l’unico che probabilmente dovrebbe restare fuori è Nicola Catalin, alle prese con qualche piccolo problema fisico. Per il resto i ragazzi stanno bene e sono pronti a dare seguito a questa grande cavalcata”. Appuntamento dunque alle 19 al PalaRussello per affiancare gli atleti della città in riva allo stretto verso un traguardo chiamato Serie A2.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva