Il Gruppo Zenith nella tana del Ragusa. Romeo: “La prima di sette gare decisive”

Gruppo Zenith MessinaCorazzon in azione di tiro (foto V. Nicita Mauro)

Il Gruppo Zenith Messina torna in campo per la quinta giornata del girone di ritorno del campionato di serie C Silver. Gli scolari sono attesi dalla difficile trasferta di Ragusa, contro la quarta forza del torneo. Reduci dalla vittoria interna ottenuta contro un combattivo CUS Catania, i peloritani non si presenteranno sul parquet ibleo con la migliore formazione, infatti il play Haitem Fathallah non è ancora al meglio della condizione, non avendo ancora smaltito del tutto il problema muscolare che lo ha costretto a saltare il match con gli universitari etnei. Altra assenza è quella del pivot Giuseppe Calderazzo, il quale ha chiuso anticipatamente la stagione per motivi personali: la Basket School Messina ringrazia il buon Peppe per l’impegno dimostrato nelle sette stagioni vissute in maglia biancorossa, con la quale ha vinto due campionati.

Calderazzo (Gruppo Zenith)

La squadra ha preparato come sempre con grande attenzione la gara, coach Romeo e i suoi ragazzi inseguono un successo esterno in chiave playoff anche se l’avversario non è dei più facili. Ormai da qui alla fine del campionato le gare sono tutte decisive: “Per noi saranno sette finali che affronteremo con grande determinazione – afferma il tecnico reggino – vogliamo raggiungere l’obiettivo fissato ad inizio stagione e abbiamo buone possibilità di farlo. Certo, la fortuna attualmente non è dalla nostra parte, siamo stati penalizzati da squalifiche ed infortuni, ma non ci abbattiamo e continuiamo a lavorare duramente per regalare una bella soddisfazione, alla società, ai nostri appassionati e a tutti noi. Ragusa la conosciamo bene, è un avversario ben guidato che gioca un’ottima pallacanestro, ma anche al PalaPadua cercheremo di dire la nostra”.

Gruppo Zenith Messina

Andrea Buono in azione (foto V. Nicita Mauro)

La Nova Virtus, ha superato un periodo poco brillante, culminato con la sconfitta interna col Cocuzza, e viene da due vittorie consecutive. Con 18 punti all’attivo (due in più rispetto ai messinesi), Ragusa tallona il Gravina che domenica ospiterà la capolista Alfa Catania ed un eventuale passo falso della formazione di Giuseppe Marchesano permetterebbe, eventualmente, al team allenato da coach Di Gregorio di agguantare la terza piazza e mettere un’ipoteca sulla qualificazione ai playoff. All’andata il Gruppo Zenith si impose per 81-75, al termine di una gara combattuta. Anche sullo storico parquet ragusano si prevede un match impegnativo che sicuramente richiamerà un buon numero di spettatori. Palla a due alle ore 18 di domenica 21 gennaio 2018, dirigeranno la sfida Alvin Perrone di Catania e Federico Puglisi di Aci Catena.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com