Golden Fighter Gym in evidenza alla “Fight Night 2”. Saro Presti: “Un successo”

Saro PrestiBazemo Kevine in azione alla "Fight Night 2"

Riscuote consensi e applausi il “Fight Night 2”, manifestazione di arti marziali organizzata e promossa dalla Golden Fighter Gym di Saro Presti, campione indiscusso di Muay Thai e detentore di sei titoli mondiali nella stessa disciplina. Circa una ventina gli incontri che si sono svolti di fronte ad un pubblico numeroso che ha applaudito dall’inizio alla fine i vari atleti, sia di K1 che pugilato, che non si sono risparmiati sul quadrato. Gli atleti della Golden Fighter Gym hanno regalato spettacolo, confermando gli ottimi risultati fin qui registrati.

Daniele Calà

Daniele Calà celebra il suo titolo italiano alla Fight Night

Nel K1 per la Golden Fighter Gym vittorie per Marco De Gaetano e Angelo Trischitta, che disputano due incontri formidabili. Ottime anche le prestazioni di Mohammed Halimi e Badr Ghazi, che portano a casa un pareggio. Si registra sul ring il debutto del piccolo Davide Saro Presti, accompagnato sul quadrato dalle piccole baby ring girl regalando spettacolo ed emozioni. Debutto nel K1 con vittoria di Carmelo Polimeni. Nella stessa disciplina Claudio Mattei affronta a testa alta un avversario non facile da battere e subisce una sconfitta per KO. Debuttano sul ring con un meritatissimo pareggio il piccolo e dolcissimo Josuè Signorino ed Alex Bonaccorso.

Si conclude il galà di K1 con un prestigioso titolo italiano che aveva come protagonisti Daniele Calà e Davide Nistri. Durissimo scontro tra i due, con meritata affermazione di Daniele Calà. Il vincitore ha ringraziato il maestro Saro Presti per aver creduto in lui: “Bellissima emozione e tantissima adrenalina contro un avversario davvero valido. Concludo ringraziando ancora il pluricampione Presti che mi è stato sempre vicino, assistendomi nel taglio peso, caricamento mentale, aiuti nella concentrazione. Ringrazio infine lo staff e gli organizzatori per l’ottima riuscita dell’evento”.

Saro Presti

L’organizzatore della manifestazione Saro Presti

Da segnalare anche l’ottimo lavoro svolto dai giudici del K1, Abderrahim Jouadi, Amleto Bonante, Mourad Roufid, Bilal Chalh. Duro lavoro anche per l’arbitro Adnan Roufid, che con serietà e professionalità ha verificato la regolarità di ogni singolo match nella disciplina. Per quanto concerne i match di pugilato disputati di fronte al vice presidente Giancarlo Ranno del comitato FPI regione Sicilia, si registrano le vittorie di Luigi Cardali, anche lui della Golden Fighter Gym, e Bazemo Kevine, che esordiscono senza timori contro avversari dal curriculum importante.

Joele Signorino, giovanissimo campione di K1 e Muay Thai, debutta anche lui nel pugilato registrando una sconfitta contro un avversario di spessore ma portando alto il nome della Golden Fighter Gym e confermandosi non a caso l’erede di Saro Presti. Esulta invece Kevin Sciuto, giovanissimo già vincitore di vari titoli di Muay Thai, K1 e pugilato: non si è risparmiato, regalandosi una prestazione maiuscola in un match sulla carta non facile.

Kevin Sciuto

Kevin Sciuto celebra il titolo italiano con il maestro Saro Presti

Per l’organizzazione della manifestazione importante il supporto della presidente Magda, della fotografa ed organizzatrice Flavia Marrali, della segretaria Daniela Lucchesi, di Giulia Merlino e del direttore sportivo della Golden Fighter Gym Antonio Sciuto. Un ringraziamento anche ai presentatori della serata Davide Fragale e Pietro Genovese, redattore di SportMeNews. Saro Presti si è detto “emozionato, insieme alla sua squadra, nel vedere gli atleti combattere sotto un’unica bandiera. Un evento creato in meno di due settimane, dando l’anima per la riuscita della manifestazione. Dalla ricerca di sponsor al colloquio con i maestri, abbiamo dimostrato di essere una famiglia”.

Autori

+ posts
The following two tabs change content below.