Gli attori della promozione attendono l’Acr. Nel mirino due big del Catanzaro

FoggiaL'Airone Ciro Foggia in volo (foto Giovanni Chillemi)

Il presidente Pietro Sciotto lavora al Messina del domani. L’obiettivo è “strutturare meglio la società, migliorarla e adeguarla al professionismo, per assicurarle un futuro serio e duraturo”, come ha ribadito in un’intervista alla Gazzetta del Sud.

Aliperta

Aliperta in azione contro il Dattilo (foto Nino La Macchia)

Nel recente vertice di Battipaglia il socio Carmine Del Regno ha manifestato l’impossibilità di impegnarsi oltre, dopo l’acquisizione delle quote di minoranza dell’estate precedente, aprendo invece a un ingresso più corposo dell’imprenditore Antonio De Sarlo. Se la trattativa decollerà potrebbero mutare almeno in parte gli scenari, anche se il tempo delle scelte definitive si avvicina, riducendo i margini di manovra.

Lontano dal clamore mediatico, il club lavora comunque per il futuro, con il ritiro precampionato ormai prossimo, in cui una decina di volti nuovi dovrebbe affiancare almeno altrettanti riconfermati. A dispetto delle offerte che pure hanno ricevuto, i principali protagonisti della promozione hanno dato la loro priorità al Messina, in attesa di conoscere nel dettaglio le prossime mosse e gli obiettivi futuri del club.

Francesco Corapi

Francesco Corapi si è appena svincolato (foto UsCatanzaro.net)

La conferma arriva direttamente dai rispettivi procuratori. La società non si è ancora sbilanciata ma è evidente che gli elementi più ambiti, che proverà a trattenere, sono Ciro Foggia, designato da Lnd e tifosi quale miglior attaccante dei nove gironi di serie D, e Domenico Aliperta, leader del centrocampo e dello spogliatoio, peraltro reduce da una doppia promozione, considerato il precedente trionfo con la Turris nel girone G. Difficile anche rinunciare ad altri big come i difensori Paolo Lomasto, altro specialista in promozioni, Sergio Sabatino, che in C ci ha giocato recentemente con profitto, agendo per la verità più sulla corsia che da centrale, e il fantasista Bollino, capace di raggiungere la doppia cifra tra le reti e quota 13 negli assist.

Nonostante il direttore dell’area tecnica Cocchino D’Eboli preferisca mantenere un basso profilo, continua a filtrare qualche indiscrezione di mercato. Dalla Calabria viene confermato l’accostamento all’esperto centrocampista Francesco Corapi, 35enne che in carriera vanta ben 400 apparizioni tra i professionisti. L’ex Trapani e Parma si è appena svincolato dal Catanzaro, con cui ha ottenuto trenta presenze tra campionato e Coppa, prima di fermarsi nel finale di stagione per via di un problema al ginocchio.

Davis Curiale

Davis Curiale è regolarmente in ritiro con il Catanzaro

Trovano conferma anche i contatti con l’attaccante italo-tedesco Davis Curiale, che da poche ore è regolarmente in ritiro con i calabresi, a cui è vincolato fino a giugno 2022, ma sembra destinato a partire. Il 33enne nativo di Colonia ha firmato un centinaio di reti nel nostro paese e vanta sei stagioni tra i cadetti, oltre a una vastissima militanza in C, con i picchi realizzativi di Catania (quindici reti nel 2017/18, quando fu capocannoniere del girone C) e Frosinone (dodici centri nel 2013/14).

Nell’annata appena conclusa tra campionato, Coppa e playoff ha collezionato ben 37 apparizioni con cinque marcature. L’operazione appare percorribile, anche perché il Catanzaro si sarebbe mostrato disponibile a coprire parte dell’ingaggio o comunque a riconoscere una buonuscita. Una formula che ricorda quelle con cui la società del presidente Sciotto si assicurò negli anni scorsi Marco Rosafio e Pietro Arcidiacono, all’epoca in uscita da Juve Stabia e Leonzio.

The following two tabs change content below.

Francesco Straface

Ideatore di MessinaSportiva nel 2005, per tredici anni - dal 2002 al 2014 - ha lavorato nelle emittenti private TeleVip e Tremedia. Vanta alcune esperienze nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria"). Dal 2016 è tutor presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma