Giudice sportivo, un turno a Donnarumma. In diffida Iuliano

Daniele DonnarummaIl Messina deve incassare il premio di valorizzazione dal Napoli per l'ingaggio di Daniele Donnarummma

Il Giudice sportivo della Lega Pro, dopo le gare della quattordicesima giornata del girone C, ha fermato per un turno Donnarumma del Messina, espulso per doppia ammonizione (per condotta scorretta verso un avversario e per proteste verso l’arbitro) nel finale del match a Martina Franca. L’esterno sinistro salterà la sfida con il Catanzaro. Tre giornate a Venitucci (Barletta). Una a Filipe Gomes (Lecce), Dall’Oglio e Di Lorenzo (Reggina), Testardi (Lupa Roma), Marotta (Benevento), Agnelli e Bencivenga (Foggia), Empereur (Ischia), De Risio (Martina) e Puccio (Vigor Lamezia). In diffida per il Messina il portiere Rino Iuliano, giunto al terzino cartellino giallo stagionale. Tra gli allenatori, inoltre, un turno di stop a D’Angelo (Aversa) e Cucciari (Lupa Roma). Inibito sino al 31 dicembre 2014 il ds della Vigor Lamezia, Fabrizio Maglia, “per aver rivolto, durante la gara, ad un calciatore della squadra avversaria, che avevasubito un infortunio, la frase “devi morire”. Ammende alle società: 2.500 euro alla Vigor Lamezia, 1.500 a Foggia e Savoia, 1.000 alla Salernitana.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com