Giampà: “Rotonda da primato, serve la gara perfetta”. Tesserato Bongiovanni

BrugalettaBrugaletta nel match pareggiato con la Gelbison

Il tecnico del Sant’Agata Mimmo Giampà chiede un altro sforzo ai suoi uomini: “Dobbiamo avere motivazioni feroci se vogliamo continuare a fare risultato. Nelle ultime cinque partite il Rotonda ha conquistato tredici punti, tanti quanti Gelbison e Acr Messina, e quindi in questa fase è primo in classifica. Sono in salute, il loro allenatore ha fatto benissimo con il Troina e si sta ripetendo e quindi dovremo essere quasi perfetti”.

Miruku

Miruku salterà la trasferta di Rotonda

Le ultime tre vittorie sono arrivate peraltro in trasferta: “Hanno viaggiato in Sicilia, imponendosi sia a Ragusa che a Paternò, e con l’entusiasmo si smaltisce prima anche la fatica. Recupereranno tutte le energie. Dovremo muovere la palla velocemente e avere una velocità di pensiero maggiore perché il campo è piccolo come a Cittanova”.

Per i lucani determinante si è rivelato il cambio in panchina: “Erano nelle sabbie mobili e ne sono usciti con il nuovo allenatore. Sarà una partita diversa rispetto a quelle in casa. Facendoci trovare scoperti potremmo subire subito gol. Sono compatti, corti e sanno pungere in contropiede”. Nel rush finale del torneo il Sant’Agata affronterà al “Fresina” Castrovillari, Paternò, Troina e Rende: “Dopo avere incontrato tutte le prime della classe avremo finalmente gli scontri diretti in casa. Ma è presto per pensarci”.

Vittorio Bongiovanni

Vittorio Bongiovanni con la maglia dell’Acireale

Giampà crede però nelle qualità di Cicirello e compagni: “Conosciamo anche la nostra forza, abbiamo conquistato nove punti nelle ultime cinque gare. L’ho detto appena arrivato, anche dopo la batosta con il Dattilo. Abbiamo un’identità ma guai a mollare perché siamo sempre in zona playout. Serve un’altra prestazione di livello. Dobbiamo lavorare e lottare fino al 6 giugno per raggiungere l’obiettivo salvezza”. 

Per la trasferta di Rotonda saranno a disposizione anche un nuovo under. Il club ha tesserato infatti l’attaccante Vittorio Bongiovanni, 2002 svincolatosi dall’Acireale, con cui aveva collezionato otto convocazioni, prima delle esperienze nei vivai di Leonzio e Palermo. Il tecnico ammette di avere l’imbarazzo della scelta: “Mi hanno messo in grossa difficoltà in settimana, facendo bene in tanti. Ad oggi con lo staff non abbiamo scelto la formazione titolare. Soltanto Miruku non ci sarà per un affaticamento”.

The following two tabs change content below.
Francesco Straface

Francesco Straface

Ideatore di MessinaSportiva nel 2005, per tredici anni - dal 2002 al 2014 - ha lavorato nelle emittenti private TeleVip e Tremedia. Vanta alcune esperienze nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria"). Dal 2016 è tutor presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva