Giacobbe: “Porto Marco Salmeri nel cuore. Presto per capire dove arriverà l’Ercolanese”

GiacobbeI giocatori dell'Ercolanese. Giacobbe con la t-shirt dedicata a Salmeri è il primo da sinistra (foto Chrystian Calvelli)

La rivelazione dell’inizio di stagione in serie D è sicuramente rappresentata dalla neopromossa Ercolanese, prima a punteggio pieno dopo quattro giornate e reduce dalla vittoria, difficile da pronosticare alla vigilia, contro la più quotata Nocerina. Tra i campani c’è anche una vecchia conoscenza del calcio messinese, il trequartista Mirko Giacobbe, che vanta oltre 40 apparizioni, condite da sei reti, con la maglia del Due Torri.

Ercolanese

I tifosi dell’Ercolanese in festa per il grande avvio di campionato (foto Ercolanese 1924)

Un’esperienza che il calciatore granata non ha certo dimenticato. A confermarlo il riferimento alla particolare t-shirt indossata domenica scorsa sotto la divisa ercolanese: “Una maglietta che indosso ormai da tre anni sotto la divisa di gioco, a cui tengo molto perché è di un ragazzo, Marco Salmeri, che giocava nel Due Torri, in cui ho militato, e morto in un incidente stradale mentre tornava da una partita. Da allora la porto sempre. Voglio portare avanti il suo nome ed il suo ricordo, per lui e per la sua famiglia, soprattutto la sorella Giusy, con cui sono rimasto in contatto. Porto Marco sempre nel cuore”.

Mirko Giacobbe

Mirko Giacobbe con la divisa del Due Torri

Proprio Giacobbe ha fatto il punto della situazione, dopo il sorprendente avvio in campionato: “Abbiamo ottenuto quattro vittorie, tutte importanti: dopo le prime due e quella nel derby col Portici, aspettavamo di confrontarci con una squadra dalle grandi ambizioni. Contro la Nocerina, una formazione costruita per vincere, è stato importante conquistare i tre punti, anche per testare il nostro stato di forma. Oltre alle quattro vittorie, abbiamo conservato inviolata la nostra porta”. Nel pomeriggio di giovedì la formazione allenata da Squillante ha sostenuto al “Solaro” il test contro la formazione Juniores, utile per verificare schemi e movimenti in vista della trasferta calabrese sul campo della Cittanovese.

Ercolanese

L’Ercolanese sotto la Curva dopo l’affermazione con la quotata Nocerina

Sugli scenari futuri, Giacobbe però non si sbilancia: “Noi giriamo a pieno regime, stiamo procedendo bene ma è ancora presto per dire cosa ci aspetta in futuro. Come dice il mister, dobbiamo guardare partita dopo partita. Di sicuro quando scendiamo in campo non vogliamo perdere e finora abbiamo dato un’impronta notevole al nostro avvio di campionato, ma la D presenta molte insidie, dobbiamo proseguire concentrati e con i piedi per terra. Non ci sono gare facili, nessuna partita va sottovalutata guardando la classifica. Domenica ci aspetta un’altra bella sfida: le squadre calabresi sono sempre dure a morire e dovremo mantenere la massima attenzione”.

Commenta su Facebook

commenti