Furnari: “Bello poter affrontare certe realtà. Rispetto di tutti, paura di nessuno”

Giuseppe FurnariGiuseppe Furnari è tornato sulla panchina del Città di Messina

Dal Camaro al Città di Messina. Dopo aver condotto i neroverdi alla promozione, il tecnico Giuseppe Furnari approda in Eccellenza alla guida dell’altra compagine cittadina: “Cambia la società, che ha un passato importante e grandi ambizioni, essendo formata anche qui da persone competenti che amano il calcio”.

Peppe Furnari

Peppe Furnari ha guidato il Camaro fino all’Eccellenza

Il torneo sarà molto più competitivo rispetto a quello affrontato l’anno scorso. “Il passo dalla Promozione all’Eccellenza è quello più grande. In campionato affronteremo squadre attrezzate, espressioni di paesi o addirittura città. Sarà piacevole confrontarsi con queste realtà e poter dire la nostra, ma occorreranno cattiveria ed agonismo. Sicuramente il Biancavilla, il Sant’Agata e lo stesso Camaro partono con i favori del pronostico per disputare un campionato di vertice. Noi dovremo avere rispetto di tutti, ma paura di nessuno”.

Tanti gli arrivi, l’ultimo in ordine di tempo quello dell’esterno offensivo Anthony Genovese, ex Milazzo. “L’intelaiatura c’è, lo scorso anno il Città aveva già tanti giocatori di categoria superiore in organico. Abbiamo fatto degli innesti mirati, con tanti ragazzi come nella politica della società. Numericamente manca ancora qualcosa, sia in difesa che in attacco. Se ci saranno delle occasioni la società non se le farà scappare, prendendo le persone giuste per entrare nella nostra famiglia”.

Cardullo, Alessandro, Genovese e Lo Re

Cardullo, Alessandro, Genovese e Lo Re

Schemi e uomini da provare sul sintetico di Mili, quartier generale del Città di Messina.“Ero abituato al campo di Bisconte, ma lo scorso anno il Città non ha avuto difficoltà, nemmeno quando ha affrontato la Jonica nei playoff. Non vi saranno, quindi, grosse differenze. Qui c’è più qualità, in terra battuta peraltro ci sarà solo il “Marullo” quest’anno”.

Il modulo? Furnari lavora su una precisa idea tattica, ma è pronto a cambiamenti in corso: “Ci stiamo basando sulle caratteristiche degli attaccanti, impiegando dunque il 3-5-2 o il 4-3-1-2. In Eccellenza bisogna spesso adeguarsi agli avversari o verificare determinate situazioni in campo. Proviamo comunque varie alternative. In termini di preparazione il caldo non aiuta, ma il 27 sarà già partita vera e quindi ci si dovrà abituare. Il vento di Mili peraltro ci dà una mano”.

Intervista Giuseppe Furnari

Con il Mister Giuseppe Furnari, analizziamo quest'inizio di stagione per il SSD Città di Messina.Intervista Francesco StrafaceImmagini Nino Famà#MessinaSportiva #Eccellenza

Publié par Messina Sportiva sur lundi 7 août 2017

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti