Fipav Sicilia, Nino Di Giacomo e Giuseppe Gambero i candidati alla presidenza

volleyballLa Fipav Sicilia sceglie il nuovo presidente

A febbraio si svolgeranno le elezioni che sanciranno il nuovo presidente della Fipav Sicilia per il prossimo quadriennio. Candidati all’importante carica regionale sono l’agrigentino Nino Di Giacomo, presidente della Seap Aragona (società di B1 femminile), e il catanese Giuseppe Gambero, presidente del comitato territoriale etneo.

Fipav Sicilia

Nino Di Giacomo e Giuseppe Gambero

Di Giacomo ha illustrato i motivi della sua discesa in campo: “Nel nostro sport il gesto più esaltante, quello che fin da bambini invidiamo ai grandi campioni, è senza dubbio la schiacciata. Anche noi ci stiamo preparando ad attaccare forte per scardinare quel muro che ha tenuto separate la Fipav Sicilia dalle società della regione, che siano esse di base o di vertice. Iniziamo la nostra personale rincorsa, proveremo a farla nel miglior modo possibile, perché senza sarà difficile riportare in alto la Sicilia. Come si fa con i più piccoli nelle scuole pallavolo avremo bisogno dei ‘grandi’ per imparare più in fretta, per fare le cose per bene. Per noi, che puntiamo a superare il muro della mediocrità, i grandi siete voi dirigenti, tecnici, atleti, arbitri, che con la vostra passione tenete in moto la ‘macchina’ della pallavolo siciliana. Abbiamo bisogno di voi per migliorare e modificare il programma che abbiamo abbozzato e che siamo pronti a condividere. Saremo il megafono che amplificherà le vostre voci perché è giunta l’ora di ascoltare realmente le società”.

Peppe Venuto

Peppe Venuto ha moderato un incontro con Di Giacomo

Di Giacomo ha partecipato a un incontro moderato da Peppe Venuto del comitato territoriale Fipav di Messina, offrendo una panoramica del suo programma: dalla centralità dei giovani e del territorio al dialogo continuo con società e tesserati, dalla scuola al Comitato Regionale sino ad un nuovo approccio organizzativo e gestionale, mirato all’obiettivo di creare un vero e proprio brand in grado di attrarre risorse da reinvestire totalmente sul movimento pallavolistico siciliano.

“Il mio cellulare – ha dichiarato Di Giacomo – sarà sempre a disposizione di tutti perché vorrò avere l’onore di servire tutto il movimento siciliano. Mi piace ascoltare e sono convinto che proprio dal dialogo possono nascere le migliori idee, quindi avrò il piacere di valutare con attenzione tutte le proposte che mi saranno sottoposte per costruire un programma più vicino possibile ai nostri tesserati”.

pallavolo

Entrambi i candidati assicurano di volere coinvolgere la base del movimento

Per lo sfidante, Giuseppe Gambero, la priorità invece sarà “la valorizzazione dei territori, come sancito nell’ultima consulta dei presidenti”. Una carriera di dirigente sportivo ricca di esperienze per il 47 enne, che ha avuto un percorso di crescita e di conoscenza nella Winner e nel Volley Club Catania, per poi approdare in ambito federale, in campo provinciale sotto la presidenza Scuderi e in campo regionale con il colonnello Di Pietra, con cui ha ricoperto il ruolo di vice presidente, vivendo stagioni significative con risultati prestigiosi, come lo scudetto femminile nel Trofeo delle Regioni.

“Ho conosciuto – spiega Gambero – la macchina organizzativa dalla base. Ricordo i primi giorni in Federazione, dove cominciai chiaramente ad apprezzare il lavoro di segreteria. Da lì è stata una crescita costante sul piano personale, ricca di momenti che mi hanno regalato emozioni indescrivibili”. Nel 2008 la scelta di scendere alla guida di Catania, succedendo a Enzo Falzone, diventato nel frattempo massimo dirigente federale regionale. In quella sessione elettorale Gambero iniziò un percorso nuovo, ricco di spunti e risultati importanti, ottenuti anche in campo giovanile e nel settore scuola con il Pallavolando.

Roberto Mormino

Roberto Mormino è presidente del comitato di Palermo

“Il difficile momento che stiamo vivendo – rivela Gambero – rappresenta l’occasione per riflettere sullo stato attuale del nostro movimento e provare le contromisure necessarie sul piano programmatico. Il programma sarà costruito con le professionalità territoriali e le società che, per colpa del Coronavirus, stanno soffrendo lo stop delle attività. È mia intenzione anche sui social dare spazio alla promozione delle idee, per chi ha una proposta e un progetto da portare avanti, garantendo nuova linfa a tutta l’attività. In questi anni si è creato un rapporto di costante collaborazione con Roberto Mormino. Farà parte della squadra dei consiglieri regionali, un riferimento importante perché porterà con sé quindici anni di esperienza collaudata alla guida del Comitato Territoriale Fipav di Palermo”.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva