Federico Manfrè: “Messina vetrina importante. Grande stima per Pippo Sidoti”

Manfrè dalla lunettaManfrè al tiro dalla lunetta (foto tratta dalla pagina Facebook Libertas Alcamo)

Il secondo colpo di mercato messo a segno dalla ZS Group Messina parla siciliano. Dopo l’ingaggio dell’inglese Jordan Daniels, il club peloritano ha praticamente “bruciato” la concorrenza portando in riva allo Stretto Federico Manfrè, una talentuosa ala che, da quando ha iniziato a calcare i campi della serie C Silver, ha sempre disputato i playoff con le canotte di Costa d’Orlando e Alcamo. Se per qualcuno Federico potrebbe essere una sorpresa, per coach Pippo Sidoti è sempre stato una certezza. Seppur giovanissimo, il responsabile del settore tecnico della Basket School lo avrebbe voluto già con sé al CUS Messina, alla vigilia del campionato di serie B al quale gli universitari dovettero poi rinunciare.

Che tipo di giocatore è Federico Manfrè: “Mi ritengo un giocatore versatile che può giocare sia fronte che spalle a canestro, mi piace un basket dinamico istintivo e veloce coinvolgendo i miei compagni perché il basket è un gioco di squadra e credo si debba avere una buona sintonia sia dentro il campo ma cosa più importa fuori perché essendo gruppo già la metà del lavoro è fatta! Infatti non vedo l ora di conoscere i miei compagni fuori e dentro il campo”.

Manfrè in terzo tempo

Manfrè in terzo tempo (foto pagina Facebook Libertas Adrano)

Federico, torni a giocare in provincia di Messina, dopo la stagione vincente con la Costa d’Orlando. Cosa ti ha spinto ad abbracciare il progetto della Basket School? “Beh,  Messina è sempre stata una bella vetrina per la pallacanestro, poi giocare per una squadra che ha ambizioni anche per il futuro ti invoglia a fare parte di quel progetto”.

Hai trascorso due anni importanti ad Alcamo, disputando anche i playoff, in un ambiente che ti stima particolarmente e che ti ha regalato belle soddisfazioni. “Alcamo è stata una fase importantissima per la mia carriera cestistica, nonché un luogo in cui ho lasciato un pezzo di cuore e sarò sempre riconoscente verso tutti, dal presidente ai dirigenti ai miei compagni di squadra”.

Il nostro capo allenatore ti ha cercato insistentemente, finalmente avrai la possibilità di giocare in una squadra da lui diretta. “Si e non vedevo l’ora! Pippo Sidoti è un allenatore da cui ho sempre voluto essere allenato. So che è un gran lavoratore e provo grande stima verso di lui”

Messina anche quest’anno tenterà di conquistare i playoff. Manfrè si sente pronto a lottare per raggiungere questo obiettivo? “Assolutamente si! Ma essendo scaramantico innanzitutto auguriamoci di fare un buon campionato!”

L’anno scorso al “PalaMili” hai realizzato ben 27 punti, un palazzetto che ti ispira particolarmente… “Beh… diciamo che era una di quelle sere fortunate! Ma spero di potermi ripetere e di aiutare la squadra a vincere”

Manfrè con la maglia della Costa d Orlando

Manfrè con la maglia della Costa d Orlando

Quali sono le tue impressioni sulla Basket School Messina squadra e società? “Conoscevo già coach Pippo Sidoti e il GM Bruno Donia e mi hanno sempre trasmesso molta fiducia. Da tempo si ci era parlati per iniziare un progetto insieme e costruire qualcosa, e a quanto pare questo era l’anno giusto”.

Anche se ancora non si conosce bene il valore delle avversarie, secondo te che tipo di campionato ci apprestiamo a vivere? “Anche se tutto si muove a rilento la C silver siciliana sarà sicuramente un campionato di buon livello e nessuna avversaria dovrà essere sottovalutata. Credo sarà un campionato abbastanza equilibrato e sicuramente noi cercheremo di metterci qualcosa in più”.

Come sempre, alla fine della prima intervista, lasciamo la parola ai ragazzi per salutare i nuovi tifosi, che sicuramente si aspettano tanto da un atleta giovane e talentuoso come te. “Saluto i nostri tifosi! Sono molto contento di giocare per voi! Vi invito a venire numerosi al palazzetto e a sostenerci per una stagione, speriamo, piena di soddisfazioni”.

Commenta su Facebook

commenti