Judo, a Sarajevo la messinese Simona Abate si ferma negli ottavi di finale degli EuroJr

Si ferma al secondo turno l’esperienza continentale di Simona Abate. Impegnata nei 63 kg ai Campionati Europei Juniores in corso di svolgimento a Sarajevo, in Bosnia, la judoka messinese ha vinto il primo incontro che la vedeva opposta alla tedesca Jenny Wener.
Un match condotto con autorità dall’Abate che ha saputo regolare la resistenza di un avversario ostico da affrontare. Il suo cammino si interrompeva nella sfida successiva valida per gli ottavi di finale: opposta all’ungherese Szabina Gercsak, la judoka in maglia azzurra lottava con generosità prima di arrendersi alla maggiore caratura dell’avversaria che piazzava un waza ari e uno yuko.
Uscita di scena dignitosa comunque visto che la Gercsak è salita sul secondo gradino del podio della categoria, sconfitta in finale dalla Velema (Ol).
Per quanto riguarda gli altri atleti italiani impegnati negli Eurojunior di Sarajevo la giornata ha consegnato alla spedizione azzurra una medaglia di bronzo con Valeria Ferrari. Si tratta di un risultato significativo per la ventenne veronese, che dopo un anno nella categoria superiore ha scelto di ritornare nei 70 kg, peso che la vide vincere l’oro europeo e mondiale tra i cadetti (2009).

Commenta su Facebook

commenti