Esordio con sconfitta per l’Handball Messina contro la quotata Mascalucia

MascaluciaHandball Mascalucia

Inizio con il botto per la Darwin Mascalucia che vince facile contro Messina (35 a 17). Debutto vincente per l’H.C. Mascalucia del presidente Sergio Pagano che davanti al pubblico delle grandi occasioni batte nettamente la matricola Messina di Tommaso D’Arrigo e conquista i primi due punti della nuova stagione agonistica.
Spettacolo, emozioni e tanti goal per la prima in serie A2 della compagine allenata da questa stagione dall’esperto Salvo Cardaci che, di fatto, ha ripetuto tutto quello che di buono si era visto nel pre-campionato. Il primo derby siciliano della stagione è andato dunque a Corsico e soci che sin dalle prime battute hanno dimostrato di essere più in palla dei seppur bravi avversari che soprattutto con gli esperti Costarella e Minissale hanno cercato di limitare i danni. Contesa durata appena dieci minuti con Dario Consoli a trascinare i propri compagni con ripartenze veloci che hanno messo subito in crisi il team di coach D’Arrigo che probabilmente non si aspettava un avversario così determinato.

Al riposo in vantaggio per 19 a 7, nel corso della ripresa è sceso in campo il “Mascalucia 2” con i fratelli Cristaudo, Cardullo, Mineo e il portierino Coppola che faranno parte del team under 17 pronti a recitare un ruolo da protagonisti nel torneo di appartenenza.
Non ammette discussioni, dunque, il risultato finale di 35 a 17 che regala i primi sorrisi a Mario Torre e soci (positivo il suo esordio ndr.) che già da questa sera riprenderanno a lavorare in palestra (a Nicolosi) aspettando che si riaprano le porte al pala Wagner di Mascalucia ancora oggetto, purtroppo, di lavori di ristrutturazione. Ecco i commenti a caldo nel dopo gara.
“Abbiamo giocato davvero bene e contro avversari ostici – dice il d.s. Orazio Randis – nonostante le assenze pesanti del nostro capitano Antonino Consoli (in settimana è prevista la risonanza al ginocchio) e del nostro mancino Ciccio Giuffrida chi è sceso in campo al Polivalente ha dato il massimo e il risultato parla abbastanza chiaro”.

pallamano

Minissale in conclusione per Messina (foto Vincenzo Nicita Mauro)

Getta “acqua sul fuoco” il mister Salvo Cardaci che dice: “è stata una prestazione importante dal punto di vista tecnico ma direi anche atletico. I ragazzi progressivamente iniziano a giocare con l’intensità giusta, ma siamo ancora all’inizio e vorrei che il gruppo e l’ambiente rimanessero con i piedi per terra. D’altronde per molti di loro la serie A2 è una novità in assoluto e siamo l’unica vera matricola di questo campionato. 
E’ chiaro che come obiettivo ci poniamo di centrare uno dei primi quattro posti, ma diverse altre squadre hanno esperienza e organici di assoluto valore e quindi dico a tutti di continuare a lavorare con l’entusiasmo che vedo dal primo giorno, ma sapendo che c’è ancora tantissima strada da fare per competere con le favorite del nostro girone”.

Mascalucia-Messina 35-17
Handball Mascalucia: Caltabiano, Celano 1, D. Consoli 7,Corsico 5, Randis 4, Torre 3, Torrisi 3, Costanzo 1, B. Cristaudo 2, Paganello 4, Cardullo 2, Coppola, Mineo 1, A. Cristaudo 2. Allenatore: Salvo Cardaci
Messina: Abbate, Costarella 7, De Domenico, Minissale 3, Pulzio, Freni, Pispisa 1, De Salvo 2, Gentile 2, Lombardo, Russo, Zagarella 1, D’Arrigo 1.  Allenatore: Tommaso D’ Arrigo
Arbitri: Castagnino e Manuele.

Commenta su Facebook

commenti