È caos biglietti: i tifosi del Messina sperano di poterli acquistare in extremis

Esultanza Messina

La vigilia del derby più inatteso, fissato in calendario soltanto giovedì scorso dopo la pronuncia del Coni, è caratterizzata dal caos biglietti. La prevendita va a gonfie vele: è stata raggiunta infatti la soglia dei 4.500 tagliandi venduti, circa 1.300 quelli staccati domenica al centro sportivo Sant’Agata.

Il pullman circondato dai tifosi dopo la vittoria del derby dello scorso settembre

Il pullman circondato dai tifosi dopo la vittoria del derby dello scorso settembre

Ma resta impossibile acquistarli sulla sponda opposta dello Stretto. Al di là delle problematiche denunciate da Listicket (delle quali vi abbiamo parlato in questo articolo), sembra che a pesare siano ancora una volta le problematiche legate all’ordine pubblico. Vanno infatti definite nel dettaglio le procedure legate al trasporto dei sostenitori messinesi che si imbarcheranno sui traghetti e dovranno poi essere scortati da Villa San Giovanni al “Granillo”, come già avvenne nell’ottobre scorso, quando vennero concessi dei pullman.

Soltanto nella giornata di venerdì è stato possibile stampare ed acquistare i titoli d’accesso al “Granillo” anche a Messina, dove se li sono assicurati un centinaio di sostenitori giallorossi. Ma in seguito, al di là dei disservizi di natura tecnica denunciati dalla società che cura la prevendita, è stato intimato lo stop dagli organi competenti.

Il cordone di Forze dell'Ordine in occasione della gara tra Messina e Catanzaro

Il cordone di Forze dell’Ordine in occasione della gara tra Messina e Catanzaro: gli imbarcaderi dovranno essere nuovamente presidiati

L’ACR, che è società ospite, ha le mani legate e si è limitata a sollecitare la dotazione destinata ai propri tifosi. La Prefettura di Messina, contattata telefonicamente, declina ogni responsabilità in merito, dal momento che per il match di andata è competente l’ufficio del Governo di Reggio. Un giro di telefonate ci ha consentito di appurare che in Calabria è previsto nella prima mattinata di lunedì un vertice che sarà presieduto dal responsabile per l’ordine e la sicurezza pubblica, il dirigente Francesco Silvio Campolo (che porta curiosamente lo stesso cognome dell’ex calciatore di Messina e Reggina…).

L’auspicio è che in questa sede possa arrivare l’agognata fumata bianca, anche perché in centinaia sono pronti ad attraversare comunque lo Stretto per assistere al match. Se n’è avuta ulteriore conferma alla Passeggiata a Mare, che nella serata di domenica ha ospitato una vera e propria festa di colori e di tifo, con i club organizzati che hanno fatto sentire a gran voce la loro carica agonistica. L’obiettivo è proseguire la positiva tradizionale stagionale, dopo il doppio successo nei derby disputati nel corso della stagione regolare. Impossibile frenare l’entusiasmo di chi giustamente attende una sfida che questa volta, storico campanilismo a parte, vale davvero un campionato.

Pullman ATAM

I pullman che l’ATAM mise a disposizione dei sostenitori giallorossi a settembre

Comunque vada sarà una corsa contro il tempo: impossibile infatti sforare il termine delle ore 19 del lunedì, fissato dalla Lega Pro per la prevendita. Poi l’attenzione dal punto di vista organizzativo si sposterà sulla sponda messinese: la convenzione tra Comune, ACR, Prefettura ed ATM dovrebbe garantire senza sorprese il servizio di bus navetta dalla Rada San Francesco al San Filippo anche se alla Caronte & Tourist non hanno dimenticato i consistenti danneggiamenti dell’area di ristorazione di una delle navi in occasione del post-derby dello scorso gennaio, vinto per 4-1 dal Messina. La società di traghettamento chiederà quindi maggiori controlli a bordo, per scongiurare il ripetersi dell’accaduto.

Commenta su Facebook

commenti