Due Torri al rilancio. Palmeri allenatore, vicini i dirigenti de L’Iniziativa

Francesco Palmeri

Per il Due Torri arriva il giro del rilancio. Rimaste dietro uno spesso velo di discrezione, le ambizioni del club biancorosso stanno infatti per tradursi in atti concreti. Ed è praticamente definita la domanda di ripescaggio in Promozione, superato l’anno del varo della formazione tirrenica con una nuova matricola e con, in vista, un possibile allargamento del direttivo.

Dopo Francesco Palmeri anche dirigenti e giocatori de L’Iniziativa potrebbero vestirsi di biancorosso

Contando su un’ammissione a tavolino agevole il Due Torri può dunque vantare idee chiarissime. A partire dalla panchina, per cui è già stato incassato il sì di mister Francesco Palmeri.
Proprio quello del tecnico che nella scorsa stagione ha guidato L’Iniziativa San Piero Patti era infatti l’unico profilo gradito al club. Con Palmeri – alla stretta finale – la dirigenza avrebbe infatti già discusso di calciomercato, in attesa di definire la propria posizione negli uffici di LND.
Ma un altro vantaggio garantito dal tecnico – che vanta parecchi successi in categoria, oltre che una salvezza in Eccellenza alla guida del Rocca di Caprileone – il club di Gliaca di Piraino lo trarrebbe dai suoi trascorsi più recenti. Pare appunto che i dirigenti de L’Iniziativa, già sostanzialmente inattiva e presto fuori dai quadri federali, possano entrare a far parte del club biancorosso.

Ad un anno dalla ritorno nei quadri federali, il Due Torri è vicino alla Promozione e ad allargare la base societaria

Il dialogo tra le parti è in corso in queste ore e scorre in parallelo allo studio di Francesco Palmeri sulla lista dei giocatori che avrà a disposizione. Molti di questi – è la sensazione – arriveranno proprio dall’ultima formazione di San Piero Patti. Più tiepido è l’avvicinamento di chi il club nebroideo lo ha retto negli ultimi anni – i dirigenti Ivan Pintabona, Enzo Pettinato, Marcello Scaglione – sbattendo ora la porta in faccia all’amministrazione comunale e congedandosi anche con un un segno di freddezza verso “offerte da comuni vicini di campi da gioco, incarichi, presidenze”. Di mettere insomma L’Iniziativa, o i suoi dirigenti, a disposizione del disegno sportivo di qualche vicino.

I contatti col Due Torri hanno però rotto il ghiaccio delle ultime settimane. Era d’altronde tecnicamente irrealizzabile una fusione tra i due club, o un qualche passaggio di titolo. Operazioni per cui sono nel frattempo scaduti anche i termini.
Il Due Torri prende comunque la “sua” Iniziativa. E chissà che il saluto del club di San Piero Patti non possa già trasformarsi in un arrivederci. Continuando ad avere nuova vita, quella società, dove riprende la corsa del suo ultimo allenatore e dei suoi ultimi calciatori. Di certo in biancorosso. E sempre in Promozione.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com