Tre rinforzi per la Nasitana: ingaggiati i centrocampisti Truglio, Danzè e l’attaccante Caruso

NasitanaGiacomo Truglio (Nasitana)

La società A.S.D. Nasitana ha comunicato di avere acquisito le prestazioni sportive del calciatore Giacomo Truglio per la stagione sportiva 2017/2018. Il centrocampista classe 1995 torna a vestire la maglia biancazzurra dopo aver disputato l’ultima stagione in prestito all’Umbertina, formazione di Prima Categoria. In passato, Truglio ha anche vestito le maglie di Mamertina e Santangiolese in Promozione.

Nasitana

Antonio Danzè (Nasitana)

Contestualmente la società nebroidea ha definito l’innesto di Antonio Danzè per la stagione sportiva 2017/2018. Il centrocampista classe 1987 si trasferisce in biancoazzurro a titolo definitivo. Cresciuto nel Due Torri, dove ha collezionato qualche presenza anche in Eccellenza, si è poi trasferito in prestito al Gioiosa: con la maglia granata ha vinto la Coppa Sicilia e disputato anche un campionato di promozione. Danzè ha poi indossato le maglie di Sant’Angelo di Brolo e Ficarra, per due stagioni. Dopo una breve pausa è tornato ad indossare la maglia del Ficarra con cui ha disputato le ultime tre stagioni.

Il mercato in entrata della compagine impegnata in Seconda Categoria non si chiude qui, infatti è stato definito l’accordo con Andrea Caruso per la stagione sportiva 2017/2018. L’attaccante classe 1989 si trasferisce in biancoazzurro a titolo definitivo. Caruso ha iniziato la sua carriera tra le fila della Torrenovese dove ha vinto un campionato di seconda categoria e, l’anno successivo, anche quello di Prima.

Nasitana

L’attaccante Andrea Caruso

Dopo aver disputato il campionato di Promozione, ed aver avuto una breve parentesi nell’AS Capo d’Orlando, si trasferisce nel Città di Rocca di Caprileone in Seconda Categoria, vincendo il campionato. Lo scorso anno, l’attaccante originario di Naso, si è trasferito durante il mercato di riparazione all’Orlandina 1944, contribuendo alla salvezza in Seconda Categoria.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti