Di Costanzo: “Ottimista per i play-out”. Orlando: “Spero non cambi la classifica”

Di CostanzoNello Di Costanzo concentrato a bordo campo

Il tecnico confortato dai progressi atletici: “La squadra ha mostrato a più riprese di essere cresciuta”. Lucida l’analisi dell’attaccante: “Savoia più concreto, a noi mancavano le motivazioni”.

Donnarumma

Donnarumma si spende in difesa

Atmosfera serena nello spogliatoio del Messina dopo la sconfitta con il Savoia, che sarà l’avversario dei peloritani anche nei play-out. Il tecnico Nello Di Costanzo, intervenuto ai microfoni di Radio Amore, non fa drammi dopo una sconfitta che interrompe una serie di sette risultati utili consecutivi: “Alla luce delle ultime prestazioni il Messina ha ottime possibilità di salvarsi. Qui a Torre Annunziata ci siamo presentati con alcune assenze: eravamo rimaneggiati ma abbiamo comunque tenuto degnamente il campo. Abbiamo pensato soltanto a giocare, senza concentrarci troppo sulle altre cose, come le polemiche che hanno caratterizzato la settimana”.

La doppia sfida contro un avversario in grande crisi societaria vede ovviamente il Messina partire con i favori del pronostico, anche al di là dei due risultati a disposizione dei peloritani: “Sinceramente sono molto ottimista, anche perché abbiamo mostrato una buona tenuta fisica nelle ultime settimane. La squadra è cresciuta come condizione e lo ha mostrato a più riprese. Nomino una gara su tutte, quella di Catanzaro, dove siamo davvero usciti alla distanza. Fino a poco tempo fa ci mancava questa agilità e dobbiamo quindi dire grazie al professore Argano, che lavora con noi da qualche tempo, se le cose sono cambiate così tanto”.

Ciciretti ed Orlando

Ciciretti ed Orlando battono il calcio d’inizio

La ricetta in vista delle gare del 23 e del 30 maggio è come tradizione legata all’applicazione, tanto cara al tecnico di Acerra: “Al di là dell’aspetto motivazionale, che dovrebbe essere imposto dall’importanza della posta in palio, l’atteggiamento mentale dovrà essere quello giusto. In particolare dovremo mantenere questa intensità in tutti gli allenamenti settimanali”. 

È tornato al gol, siglando la sua settima marcatura stagionale, l’attaccante Luca Orlando, che aveva già sfiorato la marcatura sullo 0-0 nel corso del primo tempo. Condivisibile la sua analisi: “Oggi sinceramente avevamo meno motivazioni del solito. Il mister ha cercato di mettere in campo anche chi ha giocato meno. Loro hanno avuto molte occasioni, noi qualcuna in meno. Alla fine il Savoia è stato più concreto”.

L’ex attaccante dell’Aversa Normanna è fiducioso in vista del doppio spareggio con i campani: “Siamo sulla buona strada ed abbiamo ottime possibilità di uscire vittoriosi da questo spareggio salvezza. Prepareremo lo scontro pensando che l’avversario sarà il Savoia. Non credo che a giochi fatti ed a campionato finito si possano rimettere in gioco altre squadre. La giustizia ovviamente farà il suo corso e si esprimerà sulla Reggina ma sarebbe assurdo stravolgere il tutto dopo. Il Savoia si è meritato questi playout”.

Commenta su Facebook

commenti