Dalle ceneri del Valle del Mela nasce il “Comprensorio del Tirreno”

Rosario Agnello

Dalle ceneri del Valle del Mela, nasce una nuova società. E’ il Comprensorio del Tirreno che continuerà ad operare nel settore giovanile ereditando i titoli regionali di Allievi, Giovanissimi e Juniores e del calcio a 5 con attività che si svolgerà tra i campi di Giammoro e Venetico. La nuova società, ratificata dalla lega la nuova denominazione, s’è data una nuova struttura societaria con presidente Rosario Agnello, vice presidente Peppe Nania ed amministratore Sergio Squadrito. A capo degli accompagnatori vi è Pippo Micali che guiderà i dirigenti accompagnatori Bartolo Rossi, Pippo Venuto, Nino Buta, Salvatore Cucinotta e Pippo Sajia.

Logo "Comprensorio del Tirreno"

Logo “Comprensorio del Tirreno”

Anche lo staff tecnico vede tutti i tasselli al loro posto e sarà coordinato da Giuseppe Tripoli. L’allenatore degli Allievi Regionali sarà Orazio Bertino mentre Matteo Meo guiderà i Giovanissimi Regionali. La scuola calcio vede Mauro Di Fina quale istruttore per gli Esordienti, Giuseppe Tripoli e Orazio Bertino per i Pulcini e Giuseppe Tripoli per i Piccoli Amici. Già definito il programma squisitamente tecnico con l’inizio della preparazione per lunedì 18 agosto per i Giovanissimi e martedì 19 per gli Allievi presso il comunale di Giammoro. La Scuola Calcio prenderà il via invece martedì 2 settembre alle 16,00 presso il comunale di Venetico.

Una “ventata” di novità ma sempre col sano principio di curare la crescita dei ragazzi sia sotto il profilo tecnico ma soprattutto sotto quello umano. Un principio che è stato d’esempio per tutti portando il vessillo del Valle del Mela quale società modello nel campo giovanile. Sono cambiati la denominazione ed alcuni elementi nello staff dirigenziale ma lo spirito resta sempre lo stesso. Quello che ha permesso ai vari Peppe Scibilia, Peppe Aloe, Filippo Bella, Daniele Milano, Devran Kajtaz, per citarne alcuni, di spiccare il volo verso campionati e società blasonate.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti