Cus Unime, Mollica: “Valutiamo l’evolversi dei campionati”. Possibile partecipazione a B e C

Il presidente del San Matteo Messina Pierluigi Mollica

Naviga a vista il Cus Unime – San Matteo Messina che ha concluso a fine marzo il proprio cammino playoff nel campionato di serie C Femminile. La formazione universitaria ha chiuso al terzo posto la stagione regolare ed è stata estromessa nella post season da quella Rainbow Catania che, per le sue qualità, rappresentava la squadra da battere del girone meridionale insieme alla Viola Reggio Calabria. Stagione certamente positiva per la formazione cara al coach Mara Buzzanca che, senza l’assillo di conquistare il risultato a tutti i costi, ha messo in luce diversi elementi di comprovata esperienza ed altri agli esordi da valorizzare nel prossimo futuro.
Pierluigi Mollica, responsabile del settore basket della società presieduta Micali, ha parlato del momento che si vive all’interno dell’entourage peloritano: “Siamo in pausa in attesa di riprogrammare la prossima stagione. Sulle nostre scelte peseranno le decisioni della federazione regionale di dividere o meno le strade della B e C femminile.

Cus Unime San Matteo

Il coach Mara Buzzanca striglia le sue ragazze

Quest’anno l’unica categoria era la C e le società hanno dovuto fronteggiare meno spese ma per la prossima stagione diversi team spingono per avere il torneo di B e scinderlo dalla C. Sarebbe altamente probabile l’incrocio col girone calabrese ed i parametri delle giocatrici lieviterebbero. Noi decideremo in autonomia, l’idea è quella di disputare la B anche se non sappiamo ancora quantificare le nostre reali ambizioni. Tutto dipenderà se si troveranno almeno sei squadre per completare il girone ed anche da quante squadre partiranno con l’intento dichiarato di investire e vincere. Di base partiremo con la riconferma del gruppo storico, la riconferma di un’argentina più l’aggiunta, ove possibile, di qualche elemento a supporto del roster”.

Brillante è stato il cammino delle giovanili capaci di far parlare di sé nelle categorie Under 14 e 16 con l’accoppiata dimostratasi vincente con l’Alma Patti.
“Abbiamo stretto rapporti con la società di Patti che ha una struttura ben organizzata, dando in doppio tesseramento le nostre giovani. Era un gruppo misto di ragazze provenienti dalle due società, l’under 14 ha vinto nei giorni scorsi il titolo regionale mentre l’under 16 si è arreso in semifinale alla Ad Maiora Ragusa che ora sta disputando con profitto le finali nazionali, risultati che rappresentano un motivo di vanto per questi due gruppi”.

Alma Patti Under 14

L’Alma Patti Under 14 ha conquistato il titolo regionale

Scenari futuri. Possibile all’orizzonte la disputa di due campionati principali ma ancora nulla è ufficiale.
“La volontà dell’Alma Patti è quella di prendere parte alla serie C con diverse ragazze del gruppo dell’Under 16. In tale ipotesi credo che non vi siano dubbi che il coach sarà Mara Buzzanca, noi specularmente vorremmo fare la serie B con qualche atleta dell’Alma a supporto e punteremo a recitare un ruolo sulla falsariga dello scorso anno. Infatti con la Viola aggiunta all’ultimo momento e la Rainbow molto quotata tecnicamente il nostro terzo posto rappresenta una buona base di partenza. Tutte le decisioni tecniche richiederanno comunque ancora del tempo”.

Commenta su Facebook

commenti