Cus Unime impegnato in casa nella sfida d’alta quota contro Pescara

CUS UnimeCus Unime ad inizio partita

Torna alla Cittadella Sportiva il Cus Unime con l’obiettivo di riprendere immediatamente la corsa playoff e di allungare la striscia positiva in casa, che, sino a questo momento, ha portato quattro vittorie di fila nell’ultimo frangente del campionato di serie A2 di pallanuoto maschile.

Archiviato lo stop di Palermo, la formazione universitaria ha affrontato una settimana di lavoro intensa per farsi trovare pronto alla prima di due partite successive che si giocheranno nella città dello Stretto e che metteranno in palio punti pesantissimi per la corsa verso i playoff. Il primo in ordine cronologico è l’impegno di sabato (ore 14) contro il Pescara, attuale terza forza del torneo di A2 a quota 36 punti in classifica, dietro di quattro lunghezze rispetto al Latina e tallonata dal Telimar (35), dalla Roma Vis Nova (34) e poi proprio dal CUS,  fermo a quota 33 e scivolato in sesta posizione.

CUS Unime

Sergio Naccari tecnico del CUS Unime

Un Pescara che arriva da una sconfitta pesante tra le mura amiche subita per mano della Roma Vis Nova. Sino a quel momento quattro affermazioni di fila per la compagine abruzzese, con un sorprendente successo esterno ai danna del Telimar e l’ultima battuta d’arresto che risale allo scorso 16 marzo, quando venne superata a domicilio dalla capolista Rari Nantes Salerno.

All’andata il CUS subì una sconfitta per 12-9 uscendo, però, a testa alta dalla piscina di Pescara, così come ha fatto nell’ultimo turno a Palermo, dove ha dato ancora una volta dimostrazione di poter dare filo da torcere a qualsiasi avversario. Davanti al proprio pubblico, tra l’altro, la musica è diversa, come dimostra il bilancio di 6 successi in 8 incontri disputati alla Cittadella (le uniche due sconfitte s arrivate per mano della capolista e del Telimar) ed i quattro brindisi consecutivi ottenuti dai ragazzi allenati da Sergio Naccari nelle ultime uscite.

Pallanuoto A2

Time out CUS Unime ( foto V.zo Nicita Mauro)

Striscia positiva che i gialloblu vogliono assolutamente prolungare, per ottenere 3 punti fondamentali in chiave playoff, come conferma lo stesso: “La sconfitta di Palermo per certi versi è stata pesante, perché speravamo di dar seguito ai successi che avevamo ottenuto ma, del resto, sapevamo che sarebbe potuto succedere e di conseguenza per noi non cambia nulla. Ci siamo prepararti bene per la partita contro Pescara, fondamentale se ancora vogliamo cullare il sogno playoff. Questa è la prima di quattro partite difficilissime, che dovremo provare a vincere tutte per arrivare a raggiungere l’obiettivo. Se cosi non sarà, comunque, saremo, comunque, soddisfatti del nostro percorso”.

Commenta su Facebook

commenti