Costantino: “Reazione di grande spessore, ma sbagliamo troppo sotto porta”

Marchetti, Marone e CarbonaroMarchetti, Marone e Carbonaro a Ragusa

Sul campo del Marina di Ragusa matura il secondo pareggio della gestione di Massimo Costantino. Il tecnico del Fc Messina analizza così il mezzo passo falso in terra iblea: “Quando una partita finisce 3-3 e subisci tre gol, potendone segnare molti altri, significa che ci sono stati certamente errori nelle tre fasi di gioco. Delle tre reti un paio sono responsabilità nostra, i ragazzi sono giovani e qualche leggerezza ci può stare. Come sempre è stato, nel nostro spogliatoio si vince e si perde tutti assieme. Però siamo molto dispiaciuti”. 

Bianco

Bianco cerca un varco nella retroguardia iblea

Ai microfoni di Radio Amore, il tecnico lombardo ma calabrese d’adozione ha analizzato senza mezzi termini le lacune nella prova dei suoi: “Abbiamo giocato in modo folle, rischiando di prendere un altro gol, perché a quel punto non ci interessava pareggiare. La reazione è stata di grande spessore, importante. Non abbiamo accettato l’eventuale sconfitta. Quando sbagli qualcosa poi perdi la partita, è colpa nostra perché abbiamo fatto cinque gol oggi”. 

E dopo i tanti errori nel primo tempo, l’imprecisione ha vanificato anche il possibile 4-3 nel recupero. Costantino cerca però di motivare la sua squadra in vista del rush finale: “Per quello che è successo anche sul 3-3 però c’è un rammarico troppo forte perché è un periodo che sbagliamo tanto sotto porta. Abbiamo fallito diverse occasioni importanti. Non posso nascondere l’arrabbiatura e la delusione, ma abbiamo carattere e voglia. Non molliamo e proseguiamo a testa alta, consapevoli che dovremo essere più cinici e attenti perché se non sei cinico e disattento è molto probabile che finisca così”. 

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva