Coronavirus, rinviata la 72ª edizione della Viareggio Cup. Ipotesi maggio-giugno

Bologna, vincitore Viareggio Cup 2019

Il presidente del Cgc Viareggio, Alessandro Palagi ha annunciato che a causa del coronavirus la 72/a edizione della Viareggio Cup, torneo mondiale giovanile di calcio, in programma dal 16 al 30 del mese, è stata sospesa fino a nuova data da definire. Si tratta di una decisione forzata, è stato spiegato, visto anche il decreto del Governo che impone fino al 2 aprile lo svolgimento di manifestazioni a porte chiuse ed è per questo motivo, ma anche in attesa di capire la reale situazione sanitaria, che l’organizzazione del torneo internazionale di calcio ha deciso di sospendere lo svolgimento dell’evento.

Viareggio Cup

Il logo della Viareggio Cup

Il presidente Palagi ha tenuto a sottolineare che “la priorità è la salute di tutti. Adesso ci sarà da verificare quando potranno esserci le date per poter disputare la manifestazione”. “Si tratta di un rinvio, non di un annullamento”, precisano anche dal Cgc di Viareggio riguardo alla sospensione del torneo di Viareggio. “La manifestazione è momentaneamente sospesa ma è nostra intenzione disputarla quando ci saranno le giuste condizioni, superata l’emergenza Coronavirus – afferma il presidente del Centro Giovani Calciatori, Alessandro Palagi -. La volontà della società che rappresento è stata quella di andare incontro prima di tutto alla tutela della salute pubblica: al tempo stesso siamo già all’opera, confrontandoci continuamente con Rai e Figc, per trovare altre date, passato il momento dell’emergenza, per lo svolgimento del torneo”.

L’ipotesi più plausibile è a fine stagione, maggio-giugno. “Siamo arrivati alla decisione dello stop – aggiunge Palagi – dopo avere valutato tutte le opzioni possibili: quella della sospensione momentanea ci è sembrata la più praticabile. Sì, la 72/a edizione della Viareggio Cup si farà. Ne sono convinto”.

Commenta su Facebook

commenti

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva