Coppa Italia, la Jonica mette paura al Giarre ma non basta per la qualificazione

Pari e patta tra Jonica e Giarre nella gara ritorno del primo turno di Coppa Italia. Passano gli etnei grazie alla marcatura in trasferta che vale doppio (1-1) e che fa  da contraltare allo 0-0 di sette giorni fa. Gli uomini di Mimmo Moschella escono a testa alta e ci provano sino alla fine nel tentativo di centrare una insperata qualificazione contro una formazione costruita per fare bene nel massimo campionato calcistico regionale. Il tecnico dei locali recupera parecchi tra infortunati e squalificati e parte con Gugliotta in porta. Difesa a quattro col sorprendente Giuseppe Savoca a destra, Herasymenko e Sanfilippo centrali e Loria basso a sinistra. Centrocampo a tre da destra a sinistra con Cambria, Monaco e Ferraro. Tridente composto da Alessio Savoca, Galletta e Saglimbeni.

Ciccio Ferraro autore dell’illusorio vantaggio per la Jonica

Pronti via e Jonica subito in vantaggio. Tutto parte dai piedi di Francesco Ferraro, che apre e chiude lo schema su punizione dal limite grazie alla complicità di Cambria e Monaco, prima di aprire il collo pieno con cui trafigge il portiere ospite: 1-0. Passato in svantaggio il Giarre prende in mano le redini di gioco. Poche emozioni da annotare sul taccuino, eccezion fatta per un tiro dal limite scagliato da Nicolosi sul quale vola Andrea Gugliotta, bravo a deviare in corner. Al 33′ Florio ha la peggio in un scontro aereo con Alessio Savoca e lascia il posto ad Aidala. Nella ripresa mister Moschella rinforza il centrocampo inserendo Mirko Smiroldo al posto di Alessandro Saglimbeni, col relativo spostamento di Ciccio Ferraro nel ruolo di esterno offensivo nel tridente d’attacco.

Una fase del match tra Jonica e Giarre

Al 7′ doppio cambio operato da Marco Coppa che fa entrare Spampinato ed Aleo per Tribulato e Mento. Prima Aleo al 15′ sfiora il pari in contropiede, tre minuti più tardi arriva il pareggio del Giarre. A segnarlo è proprio Spampinato, che sugli sviluppi di un calcio  d’angolo trafigge Andrea Gugliotta dopo esser stato lasciato colpevolmente da solo dalla difesa giallorossa. Al 20′ Davide Arigo’ prende il posto di Luca Galletta e si muove da falso nueve sfiorando il gol al 25′ su assist di Ferraro che aveva superato in dribbling un paio di avversari. Al 29’ punizione (guadagnata dal solito Arigò) di Savoca, ma Colonna è abile nel respingere la sfera.,

Nel finale ci prova ancora la Jonica ma l’inerzia del match è ormai maturata. Girandola di cambi da un lato e dall’altro. Nel Giarre al 43′ entra Padalina per Nicolosi. Nella Jonica al 32′ La Forgia prende il posto di Alessio Sacoca, al 42′ Mifa fa rifiatare Cambria ed al 47′ Campagna subentra a Giuseppe Savoca. Finisce 1-1, con la buona cornice di pubblico che applaude i giovani santateresini. Il pari dà morale e consente di prendere consapevolezza dei propri mezzi. Tra il primo e secondo tempo Nino Franzoni, indimenticato bomber residente a Santa Teresa che ha fatto la storia del calcio a Giarre, ha consegnato una targa ricordo al presidente Giulio Nirelli sotto l’applauso scosciante della folta rappresentanza di tifosi giarresi giunta a Santa Teresa.

JONICA – GIARRE 1-1

MARCATORI: 5′ Ferraro, 63′ Spampinato

JONICA: Gugliotta, Loria, Savoca G., Herasymenko, Sanfilippo, Saglimbeni, Ferraro, Cambria, Galletta, Monaco. Savoca A. ALL : Moschella

GIARRE: Colonna, Curcuruto, Aidala, Marrone, D’Arrigo, Trovato, Tribulato, Mento, Frittitta, Tomarchio, Nicolosi.

Commenta su Facebook

commenti