Conti: “Final Six entusiasmante. Padova più preparata come organico”

Fabio Conti ai nostri microfoni

Spettatore d’eccezione della Final Six di pallanuoto femminile, che si è conclusa domenica alla piscina “Cappuccini”, il ct del Setterosa Fabio Conti. Nel mirino della Nazionale azzurra ci sono adesso le Olimpiadi di Rio e per il selezionatore è stata l’occasione ideale per fare il punto sulla condizione delle sue giocatrici, osservate da vicino nella vasca di via Torrente Trapani. “Sono arrivate in ottima condizione, direi nello stato di forma ideale. Sono felice pure per le due Nazionali, Emmolo e Bianconi, che hanno vinto il titolo in Grecia con l’Olympiakos” ha commentato Conti ai nostri microfoni.

Una fase della finalissima tra Messina e Padova

Una fase della finalissima tra Messina e Padova

“Le presenze in tribuna hanno reso entusiasmante questa manifestazione – ha aggiunto il ct del Setterosa, sottolineando la grande cornice offerta dalla “Cappuccini” – mi ha ricordato la finale di Imperia di alcuni anni fa. Ero sono stato sempre tra quelli che volevano questa formula, che regala molte emozioni, rimettendo in gioco tutto quello che è accaduto precedentemente in campionato. Il risultato delle gare non è mai scontato e nel nostro sport abbiamo bisogno di questi eventi. Quando ha giocato la Nazionale maschile a Siracusa si è registrato il pienone, come a Messina per la Final Six e questo non si vede sempre”.

Fabio Conti, ct del Setterosa

Fabio Conti, ct del Setterosa

Alla fine Padova ha brindato al secondo scudetto consecutivo e Conti fornisce la sua chiave di lettura della sfida decisiva per l’assegnazione del titolo italiano: “Ha prevalso la squadra più preparata come organico per vincere lo scudetto. Padova ha potuto fare ruotare tutte e tredici le ragazze a disposizione, mentre Messina aveva qualche soluzione in meno per i cambi. Alla fine ciò fa la differenza in confronti di questo tipo”.

Tra le protagoniste della stagione della Waterpolo c’è stata la milazzese Ursula Gitto. La mancina può rientrare nel giro della Nazionale per il prossimo quadriennio, come spiega il ct Conti: “Era già stata attenzionata nel 2011 e fa parte di quel nucleo di giocatrici che hanno grandi potenzialità. Forse si era persa un pochino, ma quest’anno ha disputato un’ottima stagione. In queste partite, inoltre, si accumula una certa esperienza. Nel prossimo quadriennio può essere dunque una giocatrice importante”.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com