Consegnato il nuovo campo di Sperone al Messina Rugby dopo 13 mesi di lavori

campo di rugbyIl nuovo fondo in erba sintetica del campo da rugby di Sperone

Il Messina Rugby ha celebrato la cerimonia di consegna dei lavori da parte del Comune del nuovo fondo in erba sintetica dello storico campo da rugby, che adesso rappresenta un’eccellenza tra le strutture del Meridione. Il sogno di intere generazioni di rugbisti messinesi si è avverato. Il fondo in erba sintetica dello stadio Arturo Sciavicco è finalmente diventato realtà.

campo di rugby

Una visuale del rinnovato campo Arturo Sciavicco

Per il club il vecchio fondo in terra battuta è finalmente un lontano ricordo: “Lì dove c’era una brulla spianata sulla quale forse non tutti avrebbero parcheggiato l’auto, lì dove migliaia di atleti hanno cullato, tra mud and glory, la loro voglia di mettersi in gioco, lasciando sul fondo più di qualche striscia di pelle, lì ora c’è un abbagliante fondo verde che a qualcuno forse ancora sembra uno scherzo della Fata Morgana, mitica sorella di Artù di stanza da queste parti. Perché tanta bellezza, lì dove lo scirocco levigava campo e ginocchia, è roba da non credere per chi ci ha tanto sperato, per chi ha guardato con desiderio le strutture altrui, per chi ha tanto lottato perché un nobile sport possa essere dignitosamente essere praticato”.

campo di rugby

I pali da rugby e il nuovo fondo

Alla presenza dell’assessore allo sport del comune di Messina Francesco Gallo, del vice presidente del Consiglio comunale Nino Interdonato, del consigliere Massimo Rizzo, dell’esperto comunale Ottavio Dejean, del presidente dell’URM e del Messina Rugby Pietro Todaro, del consigliere regionale della Fir Riccardo Solano e del rappresentante del Coni provinciale Francesco Giorgio, “il sogno è diventato realtà molto meglio che in una favola Disney, grazie alla riconsegna dell’impianto dopo i lavori di adeguamento. Non ci resta che riprendere ad allenarci e a giocare, quando anche il Covid 19 sarà diventato soltanto un brutto ricordo”, scrive ancora il club.

campo di rugby

Il sopralluogo di Comune e tecnici al campo di rugby

La ditta piemontese della Pmp Costruzioni srl, che il 4 ottobre 2019 aveva ricevuto le chiavi dell’impianto, in questi mesi ha portato avanti con decisione i lavori nonostante la difficile situazione legata alla pandemia. Infine, per migliorare ulteriormente le potenzialità della struttura sportiva, sono stati già programmati i lavori di ristrutturazione delle torri faro che permetteranno la disputa di incontri ufficiali anche in notturna in quella che diverrà a tutti gli effetti la nuova casa della palla ovale messinese. L’assessore Gallo ha auspicato che “le squadre messinesi di rugby possano presto riprendere la loro attività nel rinnovato impianto di Sperone”.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva