Doppio colpo Nibali, vince la tappa e riconquista la maglia gialla

Nibali sul podio in giallo

Vincenzo Nibali ha vinto la decima tappa del Tour de France ed è ritornato a vestire la maglia gialla. Il ciclista messinese è arrivato solitario al traguardo, staccando il resto degli avversari a 3 Km dal termine. Il Tour perde un altro dei suoi grandi favoriti: Alberto Contador si è ritirato a seguito di una caduta avvenuta in discesa a 80 Km dal traguardo. Lo spagnolo ha provato a ripartire, ma dopo pochi chilometri si è dovuto arrendere.

La curiosa esultanza dello "squalo", dedicata alla figlia

La curiosa esultanza dello “squalo”, dedicata alla figlia

L’attraversamento sui Vosgi si conclude con una tappa durissima con ben sette gran premi della montagna (in soli 161 km) e l’arrivo in salita a La Planche des Belles Filles, dove due anni fa si registrò il primo successo di tappa al Tour di Chris Froome, allora luogotenente di lusso di Bradley Wiggins. È il giorno della ricorrenza della Presa della Bastiglia, festa nazionale francese, e la maglia gialla di Tony Gallopin alla partenza riceve un’accoglienza da brividi dai propri connazionali. Pronti via e nasce subito la fuga di giornata composta da una decina di atleti, tra loro Michal Kwiatkowski, uomo di classifica. Il polacco viene supportato da un immenso Tony Martin, che sfrutta le proprie doti da cronoman per far lievitare il vantaggio che raggiunge un vantaggio massimo di 5′ portando Kwiatkowski come leader virtuale della Generale.

Dietro il gruppo dei big sembra controllare agevolmente, ma la corsa si scuote, quando a 80 Km dal traguardo cade Alberto Contador. Lo spagnolo è ingannato dall’asfalto reso viscido dalla pioggia, scivolando in un tratto di discesa. Il dorsale numero 31 strappato spicca nelle immagini televisive. Contador sembra molto dolorante; a dargli manforte giunge prontamente l’ammiraglia della società, mentre il medico di corsa cerca di bendare le numerose ferite. Contador riparte dopo circa 4’ ma la sua pedalata non sembra fluida. Quello che per tutti i tifosi era paura si trasforma in dramma, quando “il pistolero” chiama l’ammiraglia, si ferma sul bordo destro della strada e scende di bicicletta. Davvero stregata per lo spagnolo la corsa francese che, dopo la squalifica del 2010 (revocata la terza vittoria), non è più riuscito a vincere la corsa più importante al mondo. Dopo Chris Froome il Tour de France perde l’altro grande favorito della vigilia. Strano destino: entrambi costretti al ritiro da rovinose cadute. Con l’abbandono di Contador, lo scenario di questo Tour cambia totalmente, Nibali è ancora più favorito, ma mancando due fari come Froome e Contador, non è improbabile una corsa difficilmente gestibile.

Vincenzo indossa per l'ottava volta in dieci tappe la maglia simbolo del primato

Vincenzo indossa per l’ottava volta in dieci tappe la maglia simbolo del primato

Torniamo alla cronaca, con uno spaventoso Martin che spiana la strada a Kwiatkowski. I fuggitivi affrontano le prime rampe dell’ultima salita di giornata con un vantaggio di quasi 2′ sul gruppo di Nibali. Il siciliano pedala a ruota di un brillante Michele Scarponi. L’attacco del siciliano avviene a 3 Km dal traguardo. Nel breve volgere di qualche metro Nibali riesce a fare la differenza, staccando gli avversari diretti e riprendendo il battistrada Rodriguez a meno di 2 Km dall’arrivo. Nibali è scatenato e si libera dopo pochi metri anche della compagnia dello spagnolo. Il trionfo è tutto per il messinese. Un trionfo totale, netto, che gli riconsegna dopo sole ventiquattro ore la maglia gialla ceduta temporaneamente a Gallopin. La strada per Parigi è ancora lunga, ricca di insidie che al Tour non mancano mai, ma per ora Nibali ha dimostrato di essere, di gran lunga, il più forte.

Ordine d’Arrivo
1 Vincenzo NIBALI ITA AST 4:27:26
2 Thibaut PINOT FRA FDJ 15
3 Alejandro VALVERDE BELMONTE ESP MOV 20
4 Jean-Christophe PERAUD FRA ALM 20
5 Romain BARDET FRA ALM 22
6 Tejay VAN GARDEREN USA BMC 22
7 Richie PORTE AUS SKY 25
8 Leopold KONIG CZE TNE 50
9 Joaquin RODRIGUEZ OLIVER ESP KAT 52
10 Mikel NIEVE ITURALDE ESP SKY 54

L'azione decisiva del corridore messinese

L’azione decisiva del corridore messinese

Classifica Generale
1 Vincenzo NIBALI Italy AST 42:33:38
2 Richie PORTE Australia SKY +2:23
3 Alejandro VALVERDE BELMONTE Spain MOV +2:47
4 Romain BARDET France ALM +3:01
5 Tony GALLOPIN France LTB +3:12
6 Thibaut PINOT France FDJ +3:47
7 Tejay VAN GARDEREN United States BMC +3:56
8 Jean-Christophe PERAUD France ALM +3:57
9 Rui Alberto FARIA DA COSTA Portugal LAM +3:58
10 Bauke MOLLEMA Netherlands BEL +4:08

The following two tabs change content below.
Giuseppe Girolamo

Giuseppe Girolamo

Giornalista sportivo, iscritto all'OdG della Sicilia. Appassionato di ciclismo!

Commenta su Facebook

commenti