Città, Santoro: “Felice per il gol. Ci era mancata un po’ di consapevolezza”

SantoroSantoro celebra la sua prima rete con la maglia del Città di Messina

Contro l’Acireale si è sbloccato anche Andrea Santoro. Il Città di Messina ha ritrovato infatti, a quasi due mesi di distanza, la via del successo. Coinciso con le prime reti in giallorosso di Nunzio Nicosia, tra gli under più continui in stagione, e appunto dell’attaccante prelevato a gennaio dal Roccella.

“Sono felice per il primo gol realizzato con questa maglia – ha rimarcato Santoro a fine gara –. Il palo mi ha aiutato un po’, anche se pensavo fosse entrata direttamente. Questo però passa in secondo piano rispetto alla partita che abbiamo disputato. Volevamo i tre punti ad ogni costo ed era fondamentale fare un passo in avanti in questo determinato momento. Dovevamo dare una scossa, e fortunatamente siamo riusciti nell’intento contro l’Acireale. Abbiamo capito la lezione e non ci resta che fare più punti possibili da qui fino alla fine della stagione”.

Santoro

Santoro aveva già firmato due reti con la maglia del Roccella (foto Omar Menolascina)

Un’iniezione di fiducia fondamentale per i peloritani, che avevano raccolto appena sei punti nelle precedenti tredici giornate e avevano anche sprecato il penalty del possibile vantaggio con Cangemi nel primo tempo: “Ultimamente c’è mancata un po’ di consapevolezza nei nostri mezzi. Sappiamo di essere un gran gruppo, che sicuramente può fare di più e merita una posizione di classifica migliore. Dobbiamo ritrovare la nostra identità, sono fiducioso. Contro la Turris sarà una battaglia e nonostante la differenza sostanziale in classifica andremo lì per ottenere il massimo. Non sarà facile, ma se giochiamo così possiamo farcela”. 

The following two tabs change content below.
Filippo D'Angelo

Filippo D'Angelo

Passione sfrenata per il calcio ed il giornalismo. Sogna di diventare telecronista sportivo e nel frattempo è voce di un programma radio e firma di più testate online

Commenta su Facebook

commenti