Città di Messina al lavoro a Mili. Giovedì si aggrega Trevizan, si tratta Ortolini

Città di MessinaIl Città di Messina ha iniziato ufficialmente la sua stagione

Il Città di Messina ha iniziato a lavorare da lunedì 23 luglio presso il “Garden Sport” di Mili Marina. Ad accogliere la rinnovata rosa, la dirigenza al gran completo e ovviamente lo staff tecnico capitanato da Giuseppe Furnari. Presenti ovviamente i sette over riconfermati: capitan Bombara, Cardia, Quintoni, Calcagno, Codagnone, Fragapane e Princi. Il portiere Paterniti invece si aggregherà soltanto tra qualche giorno, considerato il concomitante impegno con il Catania Beach Soccer.

Salvatore Saluto

Salvatore Saluto per un biennio in D a Noto

A faticare anche gli under reduci dalla passata stagione: Silvestri, Di Stefano e Fofana (’99), Di Vincenzo (2000) e i giovanissimi Dama, Grasso e Cafarella (2001). Quattro i volti nuovi, ovvero i neo-acquisti Portovenero, Nicosia, Ferraù (comunque un ex) e Cannino, già ufficializzati nei giorni scorsi.

Dovrebbe aggregarsi già giovedì 26 il difensore brasiliano Ronaldo da Silva Trevizan, che lo scorso anno ha fatto molto bene con la maglia del Licata, dopo alcune esperienze in patria. È entrata nel vivo anche la trattativa con l’attaccante Raffaele Ortolini, che l’anno scorso ha firmato 12 reti con la maglia della Cittanovese. La punta, che vanta anche esperienze con Palmese, Ribera, Gelbison, Mazara e Borgomanero, incontrerà nel weekend i dirigenti peloritani.

Agatino Dadone

L’attaccante Agatino Dadone con la maglia del Catania San Pio

Tra i tanti elementi in prova si segnalano già almeno quattro profili, che potrebbero strappare un tesseramento. Si tratta del centrocampista Salvatore Saluto, classe 1995, che in D ha collezionato una quarantina di presenze a Noto, dell’attaccante argentino Luifa Fabiàn Galesio, balzato agli onori della cronaca in quanto cognato del bomber dell’Inter Mauro Icardi, dell’attaccante Simone Di Giacomo, ’98 cresciuto nei vivai di Nocerina, Genoa e Fondi, e dell’attaccante Agatino Dadone, ’98 dotato di un buon fisico, che militava l’anno scorso nel Catania San Pio.

Commenta su Facebook

commenti