Ciciretti: “A Messina partita speciale. Mi aspetto sia fischi che applausi”

Amato Ciciretti, ex della Carrarese (Alfano/Activa)

Tornerà per la prima volta da ex al “San Filippo”, dopo aver vissuto nel 2015 sei mesi iniziati col botto, vedi gol nel derby alla Reggina con tanto di “selfie”, ma poi terminati nella maniera più drammatica per la retrocessione ai playout proprio ad opera dei rivali d’oltre Stretto.

Ciciretti in lacrime a fine gara

Ciciretti in lacrime a fine gara dopo il playout perso con la Reggina

Amato Ciciretti, autore di quattro gol in stagione con la maglia del Benevento, ha presentato in conferenza stampa la gara di sabato contro il Messina: “Per me sarà una partita speciale – si legge su Benevento.iamcalcio.it – torno a Messina dove mi sono trovato molto bene. Sicuramente ci sarà qualche fischio ma penso anche che si sarà qualche applauso. Io in ogni caso penserò a giocare la mia partita. Sarà una gara difficile, andremo a giocarci la nostra partita mettendo in campo una buona prestazione e faremo di tutto per ottenere i tre punti”.

Una sfida che i sanniti non possono permettersi di fallire, se vogliono restare a contatto con le zone nobili della classifica: “E’ un campionato equilibrato e difficile, ci sono partite che non riesci a sbloccare subito e rischi di non fare risultato. Comunque credo che fino alla fine staremo tutte lì a lottare per le posizioni che contano, ma dobbiamo essere bravi a non perdere punti per strada. Se l’arbitro non avesse annullato quel gol a Lecce sicuramente oggi la classifica sarebbe stata diversa”.

Ciciretti

Ciciretti con la maglia del Benevento

Dopo un inizio in sordina il fantasista scuola Roma è divenuto un titolare inamovibile per Auteri: “Nelle prime giornate ho avuto un pò di difficoltà, ero indietro con la preparazione e non avevo i novanta minuti, poi ad Andria sono entrato ed in dieci minuti ho trovato anche il gol. E’ stata la partita della svolta dal punto di vista personale. Ora sto giocando con più continuità, però so benissimo che devo continuare a lavorare sodo per sfruttare al meglio questa opportunità fino in fondo. Nel calcio si sa, se molli un pò perdi subito il passo”.

Commenta su Facebook

commenti