Che cuore Spadafora. Nonostante le assenze ribalta l’incontro col Gravina nell’ultimo quarto

Spadafora-Gravina

Torna alla vittoria il Nuovo Avvenire Spadafora che, con una grande prestazione nella seconda parte di gara, si impone sul Gravina per 69-62 dopo essersi ritrovato anche sul -20. I ragazzi di coach Maganza si presentavano in campo privi di Sofia e Vento infortunati e con Stuppia, in forte dubbio sino alla vigilia, in condizioni non ottimali.

Inizio gara molto equilibrato con le squadre che giocano punto a punto, ma a metà della prima frazione sono gli ospiti che allungano e la scarsa precisione al tiro degli Spartans permette alla compagine catanese di chiudere il primo quarto sul +9 con il punteggio di 9-18. La seconda frazione conferma il trend del quarto precedente, i padroni di casa non ancora in partita e molto imprecisi sotto canestro non riescono a trovare la giusta intensità e così è il Gravina, grazie alla buona vena di Ilic e Santonocito, ad aumentare ancora il divario e ad andare al riposo lungo sul +18, punteggio 20-38 .

Al rientro in campo sembra tutta un’altra partita, un’ottima circolazione di palla dello Spadafora abbinata ad una ritrovata grinta, al gioco di squadra e ad un Barbera in grande evidenza permettono agli Spartans di accorciare e presentarsi all’ultimo quarto sul -9, punteggio 42-51.

Gli ospiti soffrono il ritorno dei Maganza Boys e perdono lucidità, Scozzaro e Stuppia per i padroni i casa riattaccano la spina e spingono la propria squadra che, dopo tre minuti di gioco del quarto finale, ritorna sul -3.

Antonio Barbera (Spadafora)

Antonio Barbera (Spadafora), autore di 17 punti

Il Gravina cerca di scuotersi ma un ‘ottima difesa del Nuovo Avvenire con Colosi e Mobilia sugli scudi, permette agli Spartans con successive ottime ripartenze di agguantare la parità a 4′ dalla fine.

Il pubblico incita i suoi alla vittoria e nei minuti finali i padroni di casa riescono ad allungare e ad aggiudicarsi la gara con un +7, punteggio finale 69-62.

Una gara che sembrava saldamente in mano al Gravina ma che, con una sontuosa seconda parte di gara, i ragazzi di Luigi Maganza sono riusciti ad aggiudicarsi grazie all’ottimo contributo di tutto il roster che ha visto però esaltarsi il duo Colosi-Barbera, prodotti del vivaio spadaforese.

Nuovo Avvenire Spadafora – Sport Club Gravina 69-62
Parziali: 9-18, 11-20, 22-13, 27-11
Nuovo Avvenire Spadafora: Scibilia n.e., Santoro n.e., Barbera 17, Esposto n.e., Squadrito, Di Paola, Molino, Scozzaro 16, Mobilia 10, Stuppia 14, Colosi 12, Amendolia ne. All. Maganza
Sport Club Gravina: La Mantia R., Di Mauro 2, La Mantia, Casiraghi 10, Paglia, Spina 5, Ilic 19, Santonocito 14, Livera, Consoli 12. All. Marchesano
Arbitri: Miragliotta – Tartamella

Commenta su Facebook

commenti