Carolina Pappalardo s’aggiudica il 2° Memorial Emanuele Molino. Brilla la stella della giocatrice catanese

Si è svolta all’Hotel Royal di Messina la seconda edizione del Memorial Emanuele Molino, importante riconoscimento giovanile riservato alla migliore atleta siciliana nata tra il 1995 e il 1998 (under 20) che si è distinta per qualità tecniche e morali nella stagione cestistica appena conclusa. Il memoriale, istituito per ricordare la figura del fratello dell’allenatore messinese, morto prematuramente nel 2012, si sta ritagliando ogni anno uno spazio sempre più rilevante nell’opinione pubblica, diventando un punto di riferimento per il movimento femminile siciliano.
Presenti all’appuntamento Nino Molino, allenatore vicecampione d’Italia con la Passalacqua Ragusa e testimone diretto dell’impegno che da sempre la sua famiglia rivolge verso il movimento in rosa siciliano, il giornalista Sergio Magazzù che ha moderato l’incontro, il Delegato provinciale FIP Messina Giuseppe Caudo, il Presidente provinciale Coni Aldo Violato, che nel suo discorso ha auspicato il ritorno alla centralità dello sport e dell’attività fisica all’interno dell’offerta formativa scolastica, oltre all’allenatore Gianni Catanzaro.

I partecipanti al 2° Memorial Emenuele Molino

I partecipanti al 2° Memorial Emenuele Molino

Ad aprire la tavola rotonda il saluto da parte del presidente del Comitato Regionale Antonio Rescifina impegnato ad Udine con le finali nazionali under 19. Tre le nomination con la giuria che era composta dai principali presidenti e allenatori delle squadre siciliane, assecondati da alcuni membri del settore squadre nazionali femminile; in lizza per il premio figuravano tre sicuri prospetti del nostro basket, Carolina Pappalardo, Giuliana Licciardello e Francesca Ferrara.
A spuntarla in una lotta a tre serrata tra giocatrici dalle indubbie qualità alla fine è stata la catanese Carolina Pappalardo, in lizza anche nel 2013 nella prima edizione, atleta cresciuta nella società della Lazur Catania, che quest’anno ha giocato in prestito con la Fortitudo Anagni MMX. La giovane ala catanese, classe ’96, oltre ad aver disputato un buon campionato in serie A3 con la compagine laziale, è riuscita a conquistare con la propria compagine la finale nazionale under 19. Ha inoltre rivestito con grande profitto la canotta della Nazionale under 18 risultando convocata in pianta stabile ed è stata insignita lo scorso anno del premio Donia come miglior giovane.
Alla fine grande soddisfazione per tutti i presenti per l’ottima riuscita dell’evento, gli addetti ai lavori si sono dati appuntamento per la terza edizione che già da adesso promette di regalare una nuova giornata di sport insieme alle stelle del futuro del movimento regionale in rosa.

L'allenatore Nino Molino

L’allenatore della Passalacqua Ragusa Nino Molino

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com