Campionati Nazionali Youth, verdetto amaro per il messinese Felice Caratozzolo

Cuba Boxe ClubIl tecnico Mario Astone, l'ex allenatore della Nazionale Francesco Damiani e Felice Caratozzolo

Si sono svolti a Baronissi, in provincia di Salerno, le fasi eliminatorie dei Campionati nazionali Youth. Nei sedicesimi di finale il messinese Felice Caratozzolo, tesserato con l’Amaranto Boxe di Reggio Calabria, ha partecipato nella categoria medio-massimi fino a 80 kg. Il pugile peloritano, allenato dai tecnici Mario Astone e Ugo Rinaldi della Cuba Boxe Club di Messina, ha incrociato i guantoni con il pugile delle Marche Michele Belleggia.

Boxe

La locandina dei Campionati nazionali Youth andati in scena in Campania

Primo round in netto favore del portacolori siciliano, che con una serie precisa e potente di ganci destri ha costretto al conteggio il pugile marchigiano. Nel secondo round Caratozzolo, su consiglio dell’angolo, ha ridotto la sua azione, in vista degli altri due match previsti nei giorni a seguire. Il terzo round a parere di tutti gli addetti ai lavori sembrava nuovamente appannaggio di Caratozzolo ma i giudici internazionali un po’ a sorpresa hanno decretato la parità. A questo punto seguiva una decisione per preferenza, che decretava la sconfitta del pugile messinese.

Il marchigiano Belleggia si imponeva infatti per 3-2: un verdetto che ha lasciato l’amaro in bocca all’entourage messinese. I tecnici Astone e Rinaldi e tutta l’Accademia dello Stretto di Alfredo Natoli, Giuseppe Fedele e Luca Occhino non hanno nascosto il disappunto per non essere riusciti a convincere tutti e i cinque i giudici ma si sono dichiarati soddisfatti della prestazione del giovane Caratozzolo, che sicuramente in futuro potrà dare grandi soddisfazioni, avendo dimostrato di potere stare a pieno titolo su un ring di caratura nazionale.