Camaro, Paludetti: “Voglio dare un contributo maggiore, Lucà può esaltarci”

La gioia di Paludetti, in gol all'andata contro la Real Tirrenia(foto Isolino)

La stagione del Camaro è scattata ufficialmente e tra i protagonisti del precampionato c’è sicuramente l’attaccante Marco Paludetti, autore di una doppietta in Coppa contro la Real Tirrenia: “Anche per questa stagione le nostre sensazioni sono più che positive. La squadra gira molto bene, possedendo degli automatismi che continuiamo a migliorare e mettere alla prova insieme al mister. C’è sicuramente ancora tanto da lavorare ma sono soddisfatto. Intravedo una formazione che ha voglia di fare del bel gioco e di divertirsi. Con l’arrivo di Lucà sulla panchina muta il sistema di gioco, ma resta intatta la mentalità perché incarna a pieno lo spirito e la voglia di tutto il Camaro. Mi auguro che faccia davvero bene, con l’obiettivo di esaltare le caratteristiche di ognuno di noi”. 

Michele Lucà

Michele Lucà e la panchina del Camaro (foto Isolino)

Il 26enne ha dato uno sguardo alle avversarie inserite nel girone dei neroverdi: “Conosciamo bene il campionato di Eccellenza ma nonostante ciò non saremo una testa di serie. Chiaramente speriamo di diventarlo nel corso di questa stagione ma tutto dipenderà da noi e dalla forza del nostro gruppo, anche se la società non ha operato molto sul mercato a differenza del passato. Dovremo vedercela con formazioni importanti come Sant’Agata, Giarre, Biancavilla e Paternò, che hanno rinnovato molto sotto questo punto di vista. Queste secondo me sono le favorite alla vittoria finale, senza dimenticare le outsider, che tanto potrebbero infastidire le battistrada. Una di queste potrebbe essere rappresentata dal Milazzo, una piazza storica e ricca di valori ed elementi interessanti, che è finalmente risorta dopo il fallimento”. 

L’esultanza di Paludetti (foto Isolino)

L’attaccante neroverde ha fatto i complimenti alla società per gli investimenti operati e indicato i suoi obiettivi stagionali: “La società si è impegnata a fondo per darci un impianto di livello. Il nuovo “Marullo”, oltre ad essere un vanto per tutta la città, è l’ambiente ideale per far crescere questa storica società, che io in primis cercherò di onorare in campo con le prestazioni. Giocare in una struttura del genere ti stimola molto, anche perché ti permette di esprimere al meglio il tuo stile di gioco. Sono pronto a riscattarmi dopo un’annata giocata in chiaroscuro e povera di gol. Si è parlato tanto di questo e rientra nei miei obblighi trascinare la mia squadra a suon di reti. Ho tanta voglia di migliorare e dimostrare il mio vero valore”. L’inizio fa ben sperare.

The following two tabs change content below.
Filippo D'Angelo

Filippo D'Angelo

Passione sfrenata per il calcio ed il giornalismo. Sogna di diventare telecronista sportivo e nel frattempo è voce di un programma radio e firma di più testate online

Commenta su Facebook

commenti