Il Camaro cade a Scordia (3-1) e inaugura il nuovo anno nel peggiore dei modi

La formazione del Camaro

Brusco stop per il Camaro nel primo impegno del nuovo anno e del girone di ritorno. La squadra di Ferrara non brilla e non riesce a mettere in campo le qualità necessarie per fronteggiare un avversario temibile (e ancora imbattuto) come lo Scordia: come inevitabile conseguenza arriva una sconfitta per 3-1 che macchia il ritorno in campo dei neroverdi dopo la pausa natalizia.

Daniele Ancione, autore del gol della bandiera

Nel primo tempo partono bene i padroni di casa ma il Camaro riesce ad entrare in partita con il passare dei minuti e la sfida è a lungo equilibrata. Proprio nel momento migliore degli ospiti, però, è lo Scordia a passare in vantaggio con Elamraoui che sfrutta al meglio una punizione battuta a sorpresa, dribbla Pettinato e deposita alle spalle di Mannino. In avvio di ripresa il Camaro va ad un passo dal pari con Portovenero che, dopo aver superato il portiere, colpisce il palo. Il rammarico aumenta poco dopo, al 9’, quando i padroni di casa raddoppiano sfruttando un’incertezza della retroguardia ospite, punita dal colpo di testa di Nassi. Gli ospiti riescono comunque a tornare in partita al 13’ con il rigore guadagnato e trasformato da Ancione. Ma è solo un’illusione perché il Camaro non riesce a completare la rimonta, si espone alle ripartenze avversarie e su una di queste Nicolosi chiude i conti firmando il gol del definitivo 3-1. Il Camaro cade a Scordia, iniziando nel peggiore dei modi il girone di ritorno e subendo per la prima volta in questo campionato più di un gol nella stessa gara. I neroverdi restano fermi a quota 27 punti in graduatoria e scivolano in settima posizione. Domenica altra dura prova da affrontare al “Marullo” contro la corazzata Biancavilla.

L’esultanza degli uomini di Ferrara dopo una marcatura

La cronaca – Il Camaro apre il suo 2018 e il girone di ritorno allo stadio “Binanti” di Scordia. Il tecnico Ferrara deve rinunciare allo squalificato Assenzio, rimpiazzato da Campo nel consueto 4-3-3: in porta c’è Mannino, linea difensiva composta da Cappello, Munafò, Pettinato e Mondello, a centrocampo Falcone, Ancione e Campo, in avanti Rossano, Paludetti e Portovenero. Avvio di gara su buoni ritmi, con lo Scordia più intraprendente nei minuti iniziali e Mannino costretto a fermare in uscita l’incursione di Carioto al 6’. All’8’ ancora padroni di casa in avanti, ma il tiro dal limite di Elamraoui è deviato e diventa facile preda di Mannino. Il portiere ospite deve intervenire anche al 10’, anticipando stavolta di testa Carioto fuori dalla proprio area, sul prosieguo dell’azione ci prova Zumbo ma la sfera si perde oltre la traversa. Lo Scordia torna a rendersi pericoloso al 14’: corner di Zumbo, testa di Carioto e palla a lato. Il Camaro prova a reagire e al 16’ Rossano apre a sinistra per Portovenero, sul suo tiro-cross interviene Valenti, l’azione prosegue e Mondello va al cross per Rossano, il cui colpo di testa è però impreciso. La gara vive a questo punto una breve fase di appannamento per poi tornare a vivacizzarsi alla mezzora, quando Portovenero riceve in area da Campo e da buona posizione chiama in causa Valenti che si salva respingendo. Poco dopo, al 32’, Mondello cerca l’eurogol con un sinistro dai 40 metri che per un soffio non inquadra il bersaglio. Mondello ci riprova un minuto dopo, dal limite dell’area sugli sviluppi di un corner, ma Valenti blocca sicuro. Sul capovolgimento di fronte, grande occasione per lo Scordia: Carioto serve in area Truglio che si presenta davanti a Mannino e calcia a botta sicura trovando però una a risposta super del numero uno neroverde. Al 35’, però, la squadra di casa passa in vantaggio: punizione battuta a sorpresa e palla a Elamraoui che entra in area, disorienta Pettinato e batte Mannino siglando l’1-0. Il Camaro fatica a reagire, la gara si innervosisce e ne fanno le spese Campo e Cappello, ammoniti rispettivamente al 38’ e al 39’. Non succede altro fino al duplice fischio dell’arbitro che manda le squadre al riposo sul punteggio di 1-0.

Samuel Portovenero (foto Marco Familiari)

La ripresa si apre con il tentativo al 2’ di Carioto, che riceve direttamente dal rilancio di Valenti, si coordina e calcia di destro trovando però Mannino pronto alla presa. Il Camaro prova a replicare subito e al 5’, sul bel cross di Cappello, sia Campo che Paludetti non riescono ad arrivare sul pallone. Clamorosa l’occasione che i neroverdi creano al 7’: Ancione trova il varco giusto per servire Portovenero che si presenta davanti a Valenti, lo dribbla, si defila e a porta ormai sguarnita colpisce il palo. Dopo essere andato ad un passo dal pari, il Camaro subisce beffardamente il 2-0 pochi minuti più tardi: è il 9’ quando, sul rinvio lungo di D’Angelo, Pettinato non riesce ad intervenire e Mannino deve uscire coi pugni per anticipare Carioto, la sfera giunge a Nassi che colpisce di testa scavalcando il portiere avversario, Cappello prova a salvare sulla linea ma non ci riesce e lo Scordia raddoppia. Questa volta, però, la squadra di Ferrara riesce a non scomporsi e torna in partita al 13’: filtrante da sinistra di Rossano, velo di Paludetti e palla in area ad Ancione che supera Valenti e viene steso; rigore sacrosanto che lo stesso Ancione trasforma spiazzando Valenti e dimezzando lo svantaggio. Al quarto d’ora Ferrara effettua il suo primo cambio inserendo Buda per Mondello. Il Camaro inevitabilmente si sbilancia e lo Scordia prova a sfruttare gli spazi concessi: al 17’ tocco di Nassi e tiro alto di Talotta da distanza ravvicinata. Al 20’ Mannino blocca sul tentativo di Nassi, poi vola a deviare al 23’ sulla conclusione di Elamraoui. Il Camaro fatica ad avvicinarsi dalle parti di Valenti e al 33’ Carioto ruba palla a Pettinato e serve Nassi, la cui girata termina alta. Al 34’ dentro anche Spoto per Rossano. Al 37’ lo Scordia chiude i conti sfruttando una rapida ripartenza su un corner avversario: Nicolosi riceve da Truglio all’interno dell’area di rigore, supera Spoto e di destro trova il palo lontano alla sinistra di Mannino per il 3-1 che manda di fatto in archivio la gara. Non si registrano infatti altre occasioni degne di nota, fatta eccezione per il sinistro ravvicinato di Campagna su cui Mannino si oppone deviando in angolo. Scordia – Camaro termina 3-1. Il 2018 dei neroverdi si apre con un ko, domenica prossima altro test particolarmente impegnativo al “Marullo” contro il Biancavilla secondo in classifica.

Città di Scordia – Camaro 3-1
Marcatori: 34′ pt Elamraoui (S), 9′ st Nassi (S), 13′ st rig. Ancione (C), 37′ st Nicolosi (S).
Città di Scordia: Valenti, Campagna, Godino, Talotta (42′ st Santangelo), D’Angelo, D’Arrigo, Elamraoui (30′ st Nicolosi), Truglio (39′ st Ambra), Nassi, Zumbo, Carioto. In panchina: Pandolfo, Roccella, Di Marco, Vitellino. Allenatore: Andrea Pensabene.
Camaro: Mannino, Cappello, Mondello (15′ st Buda), Munafò, Pettinato, Falcone, Portovenero, Campo, Paludetti, Ancione, Rossano (34′ st Spoto). In panchina: Sanneh, Pantano, Morabito, Sciotto, D’Amico. Allenatore: Pasquale Ferrara.
Arbitro: Danilo Maria La Verde della sezione di Caltanissetta
Assistenti: Giuseppe Belvedere e Vito De Luca della sezione di Palermo
Ammoniti: 25′ pt Zumbo (S), 27′ pt Truglio (S), 38′ pt Campo (C), 39′ pt Cappello (C), 28′ st Portovenero (C), 28′ st Talotta (S).
Recupero: 1′ pt, 4′ st.

The following two tabs change content below.
Lillo Guglielmo

Lillo Guglielmo

Plurilaureato, giornalista per passione, docente di matematica e dottore commercialista di professione. In una parola: poliedrico.

Commenta su Facebook

commenti