Bronzo per Letterio Cutugno alla 5^ prova Master di fioretto

Letterio Cutugno1Cinquina di podi consecutivi per il fiorettista peloritano Letterio Cutugno. Il maestro del Club Scherma Messina ha conquistato, infatti, il bronzo nella quinta prova nazionale che si è svolta, nello scorso fine settimana, nella storica Villa Glicini a Torino, prestigiosa sede del Club Scherma Torino. Dopo l’argento di Busto Arsizio, i due terzi posti di Nocera Umbra e San Daniele del Friuli e l’oro ottenuto a Foggia, l’atleta messinese si è confermato, così, nel giorno del suo 43° compleanno, uno dei migliori specialisti del circuito Master, dove ha scalato, negli ultimi mesi, oltre 150 posizioni, ed ha ulteriormente dimostrato di meritare la convocazione nella squadra che rappresenterà l’Italia agli Europei, in programma dal 15 al 18 maggio a Parenzo in Istria.

Nella gara piemontese, nonostante l’altissima caratura tecnica dei partecipanti, Cutugno ha vinto agevolmente tutti gli incontri del girone e quelli successivi ad eliminazione. La sua esaltante corsa si è fermata soltanto ad un passo dalla finale, superato di misura dal forte umbro Fabio Di Russo al termine di un duello spettacolare e, soprattutto, molto equilibrato, chiuso “alla priorità” con il punteggio di 10-9. Il portacolori peloritano non si è concesso neanche il tempo di godersi questa ennesima ottima prova, poiché si è subito trasferito a Venezia per assistere al “Trofeo Alilaguna”, prova di Coppa del Mondo del Grand Prix FIE di fioretto maschile, per poi raggiungere Frascati, dove sta partecipando ad uno stage formativo che si concluderà venerdì. Un fitto calendario di appuntamenti che Cutugno racconta con il solito entusiasmo e con grande passione. Letterio Cutugno

Sono giornate particolarmente intense per me. Il bronzo di Torino premia la mia costanza di risultati. Peccato per un problema al polso e per un pizzico di sfortuna nel match con Di Russo. La presenza alla Coppa del Mondo la reputo, invece, doverosa per il ruolo di maestro che rivesto, poiché la tecnica nella scherma deve essere sempre aggiornata per poterla insegnare, nel migliore dei modi, ai giovani ed assistere dal vivo una manifestazione tanto importante era l’occasione ideale. Ora mi trovo a Frascati per affinare la conoscenza schermistica con maestri di livello olimpionico. Tornato a Messina – conclude Cutugno – riprenderò ad allenare ed allenarmi nelle palestre dell’istituto “Spirito Santo – Annibale Maria di Francia” di via Santa Marta e di Ritiro in vista dei prossimi impegni personali e di quelli dei miei allievi”.

 

Commenta su Facebook

commenti