Battute d’arresto per il Castanea, Orsa Barcellona e Aquila Torrenova

La quarta giornata del campionato di serie D non sorride alle formazioni peloritane che, eccetto per la capolista del gruppo Orientale Basket School Messina, rimediano tre sconfitte pesanti in vista del proseguo di stagione. Alla palestra Ritiro di Messina il Castanea di Filippo Frisenda è sempre costretto all’inseguimento nella sfida alla Pallacanestro Aci Bonaccorsi che piazza l’allungo decisivo nel secondo tempo grazie ad un parziale di 23-35 che spegne sul nascere le speranze di rimonta della squadra giallo viola che rimane nel gruppone in fondo alla classifica. Non bastano i 12 punti del sempre positivo capitano D’Ignoti, tra gli etnei brilla il trio Prudente, Catalano e Costanzo (47 in tre). Nel prossimo turno la squadra replicherà a Ritiro per sfidare la Mens Sana Mascalucia, appaiata in graduatoria.
Nel girone Occidentale sfida improba per l’Orsa Barcellona di scena sul campo della vicecapolista Canicattì del coach giocatore Manzo ma i ragazzi del Longano non sfigurano e nel corso dell’ultimo quarto complicano i piani della Virtus, ugualmente vittoriosa di fronte al pubblico amico. Brancato e Strazzera trascinano gli agrigentini con 47 punti ma l’Orsa mette in mostra un gioco corale che fa bane sperare per i prossimi impegni stagionali. Pirri, Valenti e Biondo i singoli da menzionare per coach Varotta, fermo al quinto posto in classifica.

I ragazzi dell'Orsa Barcellona

I ragazzi dell’Orsa Barcellona

Sconfitta amara anche per Torrenova che lascia strada alla Fortitudo Balestrate che opera il sorpasso al terzo posto dietro Gela e Canicattì. Incontro in cui l’Aquila è sempre stata ricacciata indietro nel punteggio dai tiratori catanesi del tecnico Ferrara, su tutti Sottile e Bottiglia. Tra gli ospiti Urso e Papa pur in serata di grazia non bastano ai gialloblu ma ugualmente soddisfatto della prova dei suoi ragazzi è coach Bacilleri, che però recrimina sulla conduzione arbitrale: “Abbiamo giocato una buona partita – afferma il coach della Cestistica –, i ragazzi hanno dato tutto. Con tanti giovani in panchina era molto difficile far meglio, ma ciò che ha indirizzato la gara è stato il modo in cui i due direttori di gara hanno diretto, e questo mi lascia perplesso. Onore comunque alla Fortitudo – conlcude Bacilleri –, ha giocato un buon basket mettendoci in difficoltà nel primo quarto e ha vinto la gara adattandosi meglio alla situazione creatasi“. I gialloblu attendono adesso con interesse la sfida interna al PalaTorre contro la lanciata Canicattì. Un successo ridarebbe lustro al cammino della matricola torre novese che comunque al primo anno in serie D sta ottenendo buoni numeri. Nella sfida casalinga la società ha informato che durante l’intervallo lungo avrà luogo una esibizione dei ragazzi della Categoria Esordienti (nati nel 2003-2005).

CASTANEA -ACI BONACCOR. 48-66
PARZIALI: 13-19; 25-31; 32-43
Castanea: Balacanao, Frisone 2, Carpinteri 7, D’Ignoti 12, Bonsignore 8, Saccà, Campanella 9, Amato, Sturniolo 6, Zaccone 4. All. Frisenda.
Aci Bonaccorsi: Vigo 5, Catalano 12, Prudente 21, Costanzo 14, Cacciato, Brischetto 3, Borzì 11, Millesoli. All. Formica.
Arbitri: Pellegrino e Cannata di Messina

CANICATTI’-ORSA 82-73
Parziali: 25-14, 45-27, 64-48
Asd Virtus Basket Canicattì: Rampello 14, La Marca, Spena 11, Manto 3, Drago 2, Strazzera 21, Uka E. 5, Brancato 26, Manzo ne, Uka M. ne. All. Manzo.
Orsa Barcellona Pozzo di Gotto: Biondo 12, Bisignani ne, Valenti 14, Stuppia 1, Porcino 4, Gugliotta 7, Pirri G. 19, Muvarò 10, Salzano, Pirri F. 6, Gerazzo. All. Varotta A.
Arbitri: Cappello C. e Onida A. Porto Empedocle

L'Aquila Nebordi

L’Aquila Nebordi

BALESTRATE-TORRENOVESE 71-63
Parziali: 19-8, 37-27, 59-47
Fortitudo Balestrate: Taormina, Bottiglia 18, Guinci 7, Russotiesi 3, Impellizzeri ne, Agrusa ne, Sottile 22, Titoli 5, Altadonna A. 4, Aiola 7, Ferrara D. 5. All. Ferrara V.
Cestistica Torrenovese: Florio 2, Masitto ne, Urso 21, Strati7, Papa 10, Sindoni 6, Micciulla, Piro ne, Serafino ne, Marino ne, Spina, Valente17. All. Bacilleri.
Arbitri: Mineo e Bertino di Trapani

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti