Basso lascia il Tour: “Ho un tumore, mi ritiro”. Nibali: “Forza amico mio”

Tour de FranceUn primo piano dello sfortunato Ivan Basso

Ivan Basso ha un tumore al testicolo sinistro e si ritira dal Tour de France: “Martedì mi opero subito a Milano. Ce ne siamo accorti dopo la mia caduta nella quinta tappa: quel giorno ho battuto il testicolo contro la sella, come tante altre volte. Però ha cominciato a darmi fastidio ed allora questa mattina siamo andati qui a Pau dove c’è un famoso urologo per fare una visita. La tac ha evidenziato la presenza di cellule tumorali nel testicolo sinistro. A questo punto devo tornare subito a casa per operarmi”.

Ivan Basso

La squadra di Contador e Basso nella cronosquadre di domenica

Il varesino della Tinkoff-Saxo, 37 anni, due volte vincitore del Giro, stava disputando la sua ultima Grande Boucle al fianco di Alberto Contador, con il quale divideva la stanza. La scoperta è arrivata proprio nel giorno in cui la corsa si è fermata dopo nove giorni di sfide serrate. E non a caso domenica Basso era stato protagonista della cronosquadre, proprio in supporto del suo capitano, che è riuscito a limitare il distacco dal battistrada Froome.

Subito dopo l’annuncio, dato dallo stesso Basso in conferenza stampa, in un ottimo inglese e con un’impressionante lucidità, sono arrivate le reazioni degli altri corridori. Non poteva mancare ovviamente Vincenzo Nibali, compagno di squadra di Ivan alla Liquigas dal 2009 al 2012. Un rapporto strettissimo tra il messinese, che ancora non aveva centrato grandi vittorie, ed il varesino, re di due Giri d’Italia. Da incorniciare, in particolare, la corsa rosa 2010: Nibali in rosa, poi la rimonta di Basso, che trionfa all’Arena di Verona e festeggia con Nibali terzo.

Tour de France

Ivan Basso e Vincenzo Nibali, da compagni a rivali ma pur sempre amici

Ha gli occhi lucidi, il vincitore del Tour 2014, quando parla di Basso: “Ivan è sempre stato un grande amico. Non ci volevo credere, sono stato veramente colpito da questa notizia, che va al di là del ciclismo e colpisce l’uomo, prima del corridore. Spero che tutto vada bene. Lo chiamerò, ma in questo momento ci sono delle persone, come la sua famiglia, che vengono prima di me”.

Il capitano della Tinkoff Saxo Alberto Contador, con cui Ivan ha corso il Giro e la prima parte della Boucle, ha subito affidato a Twitter i suoi primi pensieri: “Giorno duro, i dottori hanno scoperto un serio problema di salute per Ivan Basso. Ci rivediamo a Parigi“. Un augurio al quale si è unito anche il ds Steve De Jongh. Poi in un secondo cinguettio: “Nei 120 giorni che abbiamo passato insieme negli ultimi 180 ho potuto vedere che campione è, la supererà”. A ruota il compagno di squadra Michael Rogers: “Notizia triste che riguarda il mio compagno e amico”. Il patron della squadra russa, Oleg Tinkov, ha augurato a Basso una veloce guarigione: “Sai quanto ti amo, ci mancherai al Tour, ma prenderemo il giallo e festeggeremo insieme a Parigi”.

Autori

+ posts

Direttore di MessinaSportiva, che ha fondato nel 2005. Ha lavorato nelle tv private messinesi TeleVip e Tremedia per 13 anni, nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria") e per 6 anni presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma

The following two tabs change content below.

Francesco Straface

Direttore di MessinaSportiva, che ha fondato nel 2005. Ha lavorato nelle tv private messinesi TeleVip e Tremedia per 13 anni, nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria") e per 6 anni presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma