Argurio: “Non potevamo farci scappare Martinelli. Lavoriamo ad altri rinnovi”

Christian Argurio ai nostri microfoniIl ds Christian Argurio

Il Messina ha blindato per altre due stagioni il suo principale colpo estivo. Luca Martinelli sarà quindi il fulcro della retroguardia peloritana fino al 2018, a meno di clamorose offerte che possano far vacillare il presidente Stracuzzi.

Martinelli è stato superlativo anche a Pagani

L‘ex empolese Martinelli è un valore aggiunto per la retroguardia peloritana

Dopo l’operazione portata a compimento in estate e la prima positiva metà di stagione, in cui il difensore milanese si è affermato tra i migliori centrali dell’intera categoria, l’ACR si è cautelato, allontanando le sirene del mercato. “Lavoriamo in prospettiva futura perché il nostro non è un progetto a breve termine e diamo anche ulteriore solidità al gruppo – rimarca il direttore sportivo Christian ArgurioCi piace pensare di potere costruire una rosa con senso di appartenenza e voglia di legarsi al club per più tempo. Luca sta facendo molto bene e siamo felici di avere ufficializzato quest’accordo”.

A gennaio Martinelli sarebbe stato un elemento decisamente appetibile, anche perché in Sicilia sta confermando i numeri mostrati un anno fa dall’altra parte della Penisola, a Novara, dove ottenne il salto di categoria in serie B: “Aveva il contratto in scadenza a giugno 2016 e quindi almeno ipoteticamente era libero di firmare per altre squadre già da gennaio. So che il suo procuratore era già stato contattato da alcuni club potenzialmente interessati. A gennaio si sarebbero buttati in tanti su di lui”.

Parisi

Argurio con Alessandro Parisi: un’altra firma di spessore strappata dall’ACR

Argurio sottolinea l’importanza del tempismo dimostrato ancora una volta dal club: “In estate quest’operazione che sembrava fuori portata per via dell’ingaggio completamente differente che il ragazzo percepiva in Toscana è stata resa possibile perché siamo arrivati prima degli altri. Ed anche adesso è stato determinante muoversi in anticipo per legarlo a noi per più tempo. Con il budget che avevamo non potevamo farlo già in estate ma il prolungamento è arrivato dopo qualche mese”. Ovviamente sono state ritoccate verso l’alto le cifre dell’ingaggio.

Il Messina è pronto a definire altre operazioni in tal senso: “Abbiamo già stipulato alcuni pluriennali in estate e stiamo lavorando per bloccare fin d’ora altri elementi in vista del prossimo torneo”. In particolare sarebbe vicina l’ufficializzazione dell’accordo con l’altro difensore lombardo Andrea De Vito.

De Vito

Andrea De Vito potrebbe essere il prossimo giallorosso a firmare un accordo pluriennale

Chiuso il capitolo legato al mercato, la formazione di Arturo Di Napoli si concentra adesso sul match casalingo con la Juve Stabia, per il quale dovrebbe recuperare due dei cinque infortunati: Baccolo e Bramati stanno meglio. Contiamo di recuperarli e porre fine così fine all’emergenza in mezzo al campo. Gustavo e Tavares invece non dovrebbero farcela, anche se ci stiamo prodigando per abbattere i tempi previsti per il rientro”.

2015 già concluso infine per Luigi Palumbo, che ha riportato una lesione del menisco laterale del ginocchio destro. Il difensore campano sabato si sottoporrà ad un intervento chirurgico presso la Clinica “Cristo Re” e dovrebbe tornare a disposizione tra circa un mese.

Commenta su Facebook

commenti