Antonio Nibali al Gran Premio della Liberazione

Il podio della'edizione 2013 del Gran Premio Liberazione.

Roma diventa capitale del ciclismo giovanile. E’ tutto pronto alle Terme di Caracalla per il Sessantanovesimo Gran Premio della Liberazione: in 195 per il Mondiale di Primavera.

Il top del ciclismo giovanile mondiale si dà appuntamento per venerdì 25 aprile alle Terme di Caracalla, a Roma, dove, a partire dalle 12:45, prenderà il via la 69/a edizione del Gran Premio della Liberazione, quest’anno dedicato alla memoria di Spartaco Rosati, vincitore della seconda edizione che si e’ spento durante la scorsa estate.

Tutte le piu’ importanti formazioni Under 23 si schiereranno alla partenza del Mondiale di Primavera: oltre a queste, ci saranno anche sei nazionali (Australia, Polonia, Giappone, Slovenia, Bielorussia e Ucraina) e due formazioni Continental, per un totale di 195 iscritti.

Antonio Nibali

Antonio Nibali

Tantissimi sono i nomi importanti al via: il numero uno sara’ sulle spalle di Daniele Bellini (Big Hunter Seanese) e sara’ presente anche il campione d’Italia a cronometro Davide Martinelli del Team Colpack, squadra che sara’ capitanata da Simone Consonni. Tra i nomi celebri, spiccano anche quelli di Antonio Nibali (Marchiol Emisfero), fratello di Vincenzo, e Mattia Frapporti (Mg Kvis Wilier  Trevigiani Norda), fratello di Marco, professionista all’Androni-Venezuela, e di Simona, colonna portante della nazionale italiana su pista. Molto forte e’ anche la nazionale australiana, che si presenta con cinque uomini molto competitivi.

I giovani corridori si sfideranno lungo il tradizionale circuito di 6 km da ripetere per 23 volte, per un totale di 138 km. Si tratta di un tracciato molto tecnico, in quanto presenta tante curve e saliscendi che possono condizionare in ogni momento l’andamento della gara.
Lo scorso anno, sul traguardo di viale delle Terme di Caracalla, si impose Ilia Koshevoy, che con un colpo di mano nelle battute finali riusci’ a superare l’australiano Adam Phelan e l’italiano Alberto Bettiol.

Gran Premio LiberazioneLa 69/a edizione del Gran Premio della Liberazione sara’ anticipata dal ventesimo Trofeo Lazzaretti, gara riservata alla categoria Juniores che si svolgera’ lungo lo stesso circuito della gara per Under 23 e che prendera’ il via alle 9:30. Oltre alla gara Juniores, ci saranno anche delle gimkane per bambini.

“Per il Gran Premio della Liberazione inizia una nuova era – spiega Andrea Novelli, presidente di Primavera Ciclistica – quest’anno non ci sara’ solo la storica gara per Under 23, ma potranno correre anche altre categorie giovanili. Il 25 aprile sara’ una vera e propria festa della bicicletta nel cuore di Roma”.

Le immagini della gara saranno trasmesse in differita su RaiSport2 alle ore 18. Aggiornamenti in diretta sulla gara Juniores e sulla corsa per Under 23 saranno dati dall’organizzazione attraverso la pagina Facebook ufficiale del Gran Premio della Liberazione https://www.facebook.com/gpliberazione

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com