Ancora un ko in casa per la Betaland che crolla nell’ultimo quarto e dà strada ad Avellino

Trento-Orlandina

La Betaland Capo d’Orlando cade ancora in casa sotto i colpi della Sidigas Avellino per 55-73. Gara per tre quarti in equilibrio con l’Orlandina che parte bene e per metà gara tiene testa agli irpini, poi nella seconda metà gli ospiti sono usciti allo scoperto vincendo di fatto il match nell’ultimo parziale.
CRONACA
Coach Griccioli manda in campo dall’inizio Ilievski, Perl, Basile, Bowers e Oriakhi. In panca figura anche Simas Jasaitis, dato per indisponibile alla vigilia, l’ala lituana ha, infatti, insistito per essere in campo oggi e poter così dare un mano ai suoi compagni.
Primi due della serata di Laurence Bowers, per gli irpini va a segno Nunnally dall’arco. Bowers fa 2/2 in lunetta, Zoltan Perl finta la tripla e realizza dalla media, poi realizza ancora in penetrazione e al quarto è 8-3. Il coach irpino Sacripanti chiama time-out, in uscita dal minuto di sospensione realizza Acker in isolamento. Perl ne mette altri due, gli ospiti provano a risalire e all’ottavo impattano sul 12 pari con la tripla di Ragland. Rimbalzo di Stojanovic e passaggio rugbystico per Perl che galleggia in aria per il 14-12. Grande impatto del classe 1997 Stojanovic in difesa (2 stoppate, un rimbalzo e una recuperata da quando è entrato in campo), Tommaso Laquintana ha recuperato dalla botta al ginocchio e allo scadere del primo quarto va anche a segno (16-12).

Zoltan Perl (Betaland)

Zoltan Perl (Betaland)

Buva apre il secondo quarto, ma Stojanovic in penetrazione è difficilmente contenibile per la difesa biancoverde e al 12esimo è 20-14. Break ospite che permette il sorpasso, ma la risposta è immediata con Stojanovic che serve l’assist per la schiacciata di Oriakhi (22-21 al 14esimo). Basile assiste Metreveli appena entrato che dall’angolo ai 5 metri realizza (25-22). Persa in attacco che costa il nuovo sorpasso ospite con Veikalas, Basile dal palleggio mette la tripla ignorante che lo ha reso famoso, ma Ragland pareggia al 16esimo (28-28). Buva fa 2/2, Stojanovic inventa per Jasaitis sotto il ferro. Leunen realizza da sotto, Laquintana sfrutta l’ingenuità di Severini che fa fallo sulla sirena del secondo quarto e con 2/2 ai liberi si va all’intervallo sul 32-32.
Al rientro dal parquet Buva realizza dalla media, Ilievski per l’Orlandina appoggia al vetro. Nunnally porta avanti gli ospiti al 22esimo (34-40). Coach Griccioli chiama time-out e in un amen Orlandina nuovamente a contatto (38-40 al 23esimo). Stojanovic dall’arco su assist di Basile riporta la situazione in parità (41-41 al 25esimo). Si stringono le maglie delle due squadre in difesa, gli attacchi faticano e ogni possesso è una lotta. Il quarto periodo si chiude sul 46-47.
Green dalla media porta a 3 i punti dalla media, Oriakhi in acrobazia segna, subisce il fallo e realizza il libero aggiuntivo (49-49 al 32esimo). Nunnally prova a spegnere gli entusiasmi del pubblico di casa con cinque punti in fila (49-54). Ragland dall’arco, Cervi nel pitturato e con un parziale 2-14 gli ospiti dilagano: 49-61. Ancora Ragland da 3 a 4’ dalla fine e la gara si chiude qui. Finisce 55-73.

Alex Oriakhi (Betaland)

Alex Oriakhi (Betaland)

Betaland Capo d’Orlando – Sidigas Avellino 55-73
Parziali: 16-12; 32-32; 46-47
Betaland Capo d’Orlando: Stojanovic 7, Ihring ne, Basile 3, Ilievski 2, Laquintana 6, Perl 8, Metreveli 2, Jasaitis 2, Bowers 11, Oriakhi 14, Galipò G ne. All: G. Griccioli.
Sidigas Avellino: Norcino ne, M. Green 2, Veikalas 6, Acker 4, Leunen, Cervi 12, Severini ne, Nunnally 22, Pini, Buva 10, Ragland 17, Parlato ne. All: Sacripanti

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti