Anche il Fc Messina estrae “un rosso alla violenza”. C’è l’impegno della Figc

Dambros, MaroneDambros e Marone e le loro compagne

“In Italia e nel mondo una donna su tre è vittima di violenza. La situazione è drammatica e ancor più grave è il fatto che agli abusi ci si abitua, fino a credere che siano la normalità. La violenza è subdola e silenziosa e non è facile vederla. Le donne hanno pagato un prezzo molto alto in questa crisi. Alcune hanno perso il lavoro, altre hanno dovuto tenere tutto in equilibrio sulle proprie spalle. Molte si sono viste costrette a stare in casa con i propri maltrattanti”.

Domenico Marchetti e Palma

Domenico Marchetti e Palma con le rispettive compagne

Con questo messaggio, accompagnato da quattro scatti che ritraggono Domenico Marchetti, Giuseppe Palma, Lucas Dambros e Francesco Marone e le rispettive compagne, il Fc Messina ha annunciato la sua adesione all’iniziativa “Un Rosso alla violenza”.

Sul tema anche la Figc si è schierata al fianco del Dipartimento per le pari opportunità, in un progetto rivolto agli uomini. È partita infatti una nuova campagna di sensibilizzazione per il contrasto della violenza maschile contro le donne, promossa dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e realizzata grazie al contributo della Federcalcio e della Nazionale, con il supporto del Dipartimento per l’informazione e l’editoria.

Roma

La Roma lancia la campagna “Amami e basta” per contrastare la violenza sulle donne insieme al Campidoglio

L’iniziativa, che è parte del progetto Creative, cofinanziato dalla Commissione Europea, si inserisce nelle azioni di comunicazione istituzionale trasmesse dal servizio pubblico Rai in vista della Giornata Internazionale per il contrasto della violenza maschile contro le donne, che si celebra ogni anno il 25 novembre.

“Sono grata alla Figc e al suo presidente Gabriele Gravina, al commissario tecnico Roberto Mancini e ai calciatori della nostra Nazionale – ha sottolineato la ministra per le pari opportunità e la famiglia Elena Bonetti per aver dato il volto a questa nuova campagna antiviolenza. Attraverso il linguaggio e i valori universali dello sport e il contributo dei suoi protagonisti, così amati da tutti noi italiani, vogliamo promuovere insieme un cambiamento culturale nella nostra comunità”.

Elena Bonetti

La ministra delle Pari opportunità Elena Bonetti durante la presentazione del calendario contro la violenza sulle donne (foto Ansa)

È il tempo di scegliere e promuovere convintamente il rispetto delle donne e una condanna incondizionata dei comportamenti violenti. Essere accanto alle donne vittime di violenza, accompagnandole verso un percorso di libertà, è compito primario ed essenziale di tutte le istituzioni – prosegue la ministra –, ma altrettanto importante per produrre un cambiamento significativo è la prevenzione dei comportamenti violenti con un’assunzione di responsabilità collettiva”.

“Di qui una campagna istituzionale, diffusa attraverso il servizio pubblico radiotelevisivo, che vede come testimonial alcuni campioni dello sport, uniti nel condannare la violenza e richiamare tutti noi ad un impegno fondamentale di squadra: dire basta ad ogni violenza contro le donne”, ha concluso l’esponente del Governo Conte.

The following two tabs change content below.
Francesco Straface

Francesco Straface

Ideatore di MessinaSportiva nel 2005, per tredici anni - dal 2002 al 2014 - ha lavorato nelle emittenti private TeleVip e Tremedia. Vanta alcune esperienze nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria"). Dal 2016 è tutor presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva