Almeida resiste in rosa ma Kelderman fa paura. Nibali scivola al settimo posto

Vincenzo NibaliTappa sofferta per Vincenzo Nibali (foto Ansa)

Joao Almeida difende e mantiene la maglia rosa. Almeno fino a martedì, considerato che lunedì la carovana si riposa. La 15esima tappa del Giro d’Italia se l’aggiudica l’inglese Geoghegan Hart (Ineos Grenadiers) che all’arrivo a Piancavallo, dopo 185 chilometri e quattro gran premi della montagna in volata batte l’olandese Kelderman (che non riesce per pochi secondi a strappare la maglia rosa ad Almeida) e Hindley. Lontani gli italiani Nibali e Pozzovivo.

Kelderman

Kelderman ha inflitto distacchi pesanti a tutti i rivali (foto Ansa)

“È stata durissima, davanti sulla salita finale andavano troppo forte per me – le parole di Almeida al traguardo -. Conosco il mio corpo e i miei limiti, quindi mi sono staccato. Sono contento di essere riuscito a salvare la maglia rosa, ancora una volta devo dire grazie al mio team”.

Grande protagonista del primo round di montagna al Giro d’Italia è proprio Wilco Kelderman. L’olandese della Sunweb ha mosso la sua squadra in maniera perfetta, ha fatto la corsa, ha dominato la salita e ha colto il secondo posto alle spalle del britannico della Ineos.

Prima ora di gara percorsa a velocità folli, con la fuga che ha faticato tantissimo ad andar via. Praticamente la situazione si è andata a stabilizzare sul primo GPM di giornata, quello di Sella Chianzutan. Undici gli uomini all’attacco. Sul GPM di Forcella Pala Barzana, Rohan Dennis ha accelerato in solitaria, mentre Giovanni Visconti ha proseguito al meglio il suo cammino raggranellando punti importanti per andare a prendersi la maglia Azzurra.

Almeida

Almeida è riuscito a limitare i danni e restare in rosa (foto Ansa)

A cambiare ritmo nel gruppo maglia Rosa è stata poi l’Astana in vista dell’ascesa finale di Piancavallo. Ripresi a mano a mano i fuggitivi, con Dennis che si è arreso a circa 10 chilometri dall’arrivo. Da lì in poi è riuscita ad accelerare ancora la Sunweb: soprattutto con Jay Hindley. Con l’australiano sono rimasti il compagno di squadra Kelderman e Tao Geoghegan Hart. In difficoltà Almeida così come Nibali, Majka, Fuglsang e Pozzovivo. Nello sprint a tre Geoghegan Hart è riuscito a prevalere, con Kelderman secondo e Hindley terzo.

“Non ci posso credere – esclama all’arrivo Geoghegan Hart –. Abbiamo corso un Giro davvero duro fino ad oggi, perdendo anche Geraint Thomas, ma questa squadra è straordinaria e tutti noi lo stiamo dimostrando. Nico Portal è stato importantissimo per tutto il team e soprattutto per me: ogni giorno corriamo per ricordarlo”.

Classifica generale del Giro d’Italia dopo la 15esima tappa. 1. Joao Almeida (Por) 59:27:38 2. Wilco Kelderman (Ola) a 0:15 3. Jai Hindley (Aus) 2:56 4. Tao Geoghegan Hart (Ing) 2:57 5. Pello Bilbao (Spa) 3:10 6. Rafal Majka (Pol) 3:18 7. Vincenzo Nibali (Ita) 3:29 8. Domenico Pozzovivo (Ita) 3:50 9. Patrick Konrad (Aut) 4:09 10. Fausto Masnada (Ita) 4:12 11. Brandon McNulty (Usa) 4:29 12. Jakob Fuglsang (Dan) 5:07 13. Antonio Pedrero (Spa) 8:14 14. James Knox (Ing) 8:55 15. Hermann Pernsteiner (Aut) 9:30

The following two tabs change content below.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva