Al Sant’Agata non basta il cuore. Il Canicattì vince su rigore e vede la finale

Il Città di Sant'Agata

Cade l’imbattibilità del Sant’Agata che nella semifinale di andata di Coppa Italia, al Vasi di Gliaca di Piraino, viene superato da Canicattì con il punteggio di 1-0. Un risultato maturato nelle battute finali a seguito di un calcio di rigore trasformato da Polito e concesso per fallo di Zingales sull’ex Vito Lupo. Questa volta ai biancoazzurri non è bastato il grande cuore. In questi tribolati ultimi giorni, che hanno portato agli addii di Khoris, Miceli e Costa, mister Venuto doveva rinunciare anche a Giannattasio e agli squalificati Genovese e Scolaro. In campo è sceso un Sant’Agata ai minimi termini che però ha reso dura la vita alla neo capolista degli girone A. Tutti hanno dato il massimo, compreso il neo acquisto Gatto, che ha messo in vetrina quantità e qualità.

Passando alla cronaca della gara, parte bene il Sant’Agata che al 10′ si rende pericoloso con Biondo che salta il diretto marcatore ma poi calcia a lato. La replica biancorossa arriva 10 minuti più tardi. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo il pallone in mischia arriva a De Luca che da dentro l’area piccola calcia alto. Al 31′ ancora Canicattì pericoloso. Scurria è bravo ad opporsi ad una conclusione di Caronia A., il pallone arriva a Comegna che al volo calcia alto. Poco dopo ancora pericolo nell’area biancoazzurra, con il colpo di testa di Caronia A. che sorvola di poco la traversa. Prima del riposo per il Sant’Agata ci prova ancora Biondo, ma il tiro termina sul fondo. Nella ripresa parte meglio la squadra di casa che al 52′ va vicinissima al gol con Cicirello che di testa conclude alto di pochissimo. Dieci minuti dopo attimi di paura a seguito di uno scontro aereo tra De Luca e Trcamo, fortunatamente entrambi i giocatori si riprendono e riescono a continuare. Sul finire di gara dopo una conclusione centrale di Iraci ben parata da Scurria, al minuto 88 arriva il calcio di rigore. Lupo si fionda su un pallone vagante in area e viene toccato da Zingales, il direttore di gara indica il dischetto. Sul punto di battuta si porta Polito che beffa Scurria con una conclusione centrale.

CITTA’ DI SANT’AGATA-CANICATTI’ 0-1
Città di Sant’Agata: Scurria, Scaffidi, Zingales, Gatto, Bontempo, Tricamo, Mantovano, Saverino, Cicirello, Conti (78′ Drago), Biondo. All. Venuto
Canicattì: Iacono, Malluzzo, Tedesco, Lupo, D’Angelo, Maggio, Iraci, Caronia V. (73′ Violante), DeLuca, Comegna, Caronia A. (67′ Polito). All. Terranova
Arbitro: Fabio Saputo di Palermo). Assistenti: Salvatore Barbanera e Roberto Cusimano di Palermo
Marcatori: 88′ Polito su rigore
Ammoniti: Zingales, Drago

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti