Adecco Gold: diffusi i dati dell’affluenza. L’Orlandina quarto miglior pubblico con oltre tremila spettatori di media

La Lega Nazionale Pallacanestro ha comunicato il dato di affluenza nei palasport della stagione 2013/2014 di Adecco Gold, relativi al girone di ritorno ed i numeri complessivi della stagione regolare.
Il pubblico di Adecco Gold in stagione regolare risulta in aumento del 10%. Si conferma prima Torino (3498 per gara), poi Trapani e Biella. Media-gara salita a 2292. Oltre 3000 gli spettatori anche a Capo d’Orlando e Verona. Complessivamente i due tornei hanno attratto 766.265 spettatori.
IL DATO COMPLESSIVO: 776.265 SPETTATORI – Al termine della stagione regolare, sono stati registrati nei palasport dei tornei di Adecco Gold ed Adecco Silver 766.265 spettatori complessivi. Va ricordato che dalla stagione 2015/2016 i due tornei confluiranno in un campionato unico.
IL COMMENTO: COLDEBELLA – “Il dato di afflusso del pubblico è per certi versi sorprendente quanto gradito – analizza il direttore generale di LNP, Claudio ColdebellaE’ chiaro che in Gold ci gioviamo della presenza di nuove realtà che stanno riscoprendo passione per il basket, come Torino e Trapani; o che l’hanno confermata, come Capo d’Orlando e Verona, anche all’indomani di una retrocessione, come a Biella. Anche in Silver ci sono piazze molto interessanti alcune delle quali, per loro ammissione, si sono giovate della novità dei due giocatori stranieri come attrazione. E questo senza dimenticare ciò che spinge alle spalle, come accade in DNB per Fortitudo Bologna, Latina o Rieti ed in DNC: sono stato ad un playoff a Padova con oltre 1500 spettatori. Brave le Società che sono state capaci di coagulare questa attenzione sul loro prodotto”.

Il Direttore Generale di LNP Claudio Coldebella

Il Direttore Generale di LNP Claudio Coldebella

IL DATO GOLD: 536.028 SPETTATORI – Nei quindici turni del girone di ritorno di Adecco Gold sono affluiti nei palasport un totale di 275.093 spettatori, per una media gara di 2292. Nel girone di andata erano stati 260.935 gli spettatori, per una media gara di 2174. I dati del girone di ritorno portano il complessivo di Adecco Gold a 536.028, per una media gara di 2233. Per un confronto con la scorsa stagione del torneo equivalente, sempre al termine della stagione regolare, il dato globale di spettatori era stato di 424.617 e quello medio per gara di 2022. Va sempre ricordato che i termini non sono sovrapponibili in senso assoluto poiché si giocavano 7 partite per turno (torneo dispari a 15 squadre, gare giocate 210), anziché le 8 attuali (16 squadre, gare giocate 240). Ricordiamo che il prezzo medio dei biglietti in Adecco Gold è stato in stagione regolare di 19.73 euro.
GLI AFFLUSSI NEL RITORNO – La crescita nel girone di ritorno è ben illustrata dal fatto che ben 4 dei primi 5 dati di pubblico/giornata sono stati registrati nelle gare in calendario tra l’11 gennaio ed il 27 aprile. Contemplano l’afflusso-record della stagione (21.387, 10a di ritorno), ma anche il secondo miglior risultato (20.949, 26 gennaio, 3a), il quarto (19.316, 27 aprile, 15a) ed il quinto (18.863, 5a). Il terzo resta legato al girone di andata, con i 20.914 che affollarono i palasport in occasione del turno del 29 dicembre, penultimo di andata.
LA CRESCITA – Ne emerge che la crescita di pubblico medio per gara fa registrare un +10.4%, rispetto alla passata stagione. Il dato è sempre comprensivo delle tante iniziative che i club hanno operato per attrarre pubblico, riaprendo la campagna abbonamenti o applicando politiche di prezzo particolarmente vantaggiose per tesserati, nuclei familiari o gare particolarmente significative per la stagione: e se i numeri sono cresciuti equivale a dire che si è deciso di battere filosofie poi premianti (il pubblico può venire o non venire, indipendentemente dall’offerta) pure in un momento in cui il potere d’acquisto è in contrazione. I club non hanno mai smesso di ideare iniziative che potessero risultare premianti per il pubblico dei propri appassionati; come per il proprio business.
LE ECCELLENZE – In Adecco Gold il dato del ritorno ha mutato qualche gerarchia. Si conferma capofila Torino, che ha attratto al PalaRuffini una media di 3498 spettatori a gara. Al secondo posto è salita Trapani (3173) che ha sopravanzato Biella (3102), confermando come da realtà che lo scorso anno non popolavano la Legadue è arrivata linfa molto importante per il campionato. Altre due città hanno portato oltre 3000 spettatori di media ai loro incontri: quarta è Capo d’Orlando (3026), quinta Verona (3005) sulla spinta del suo grande girone di ritorno. Oltre la media di stagione (2233) ci sono anche Trieste (2552) e Forlì (2526). A superare i duemila c’è anche Jesi (2024).

Il pubblico del PalaFantozzi, quarto con

Il pubblico del PalaFantozzi, quarto con 3026 spettatori ad incontro

IN CRESCITA – Interessante analizzare come nel girone di ritorno 8 piazze abbiano avuto più pubblico che all’andata: si tratta di Capo d’Orlando, Casale Monferrato, Forlì, Jesi, Napoli, Trapani, Trieste e Verona. Mentre hanno sostanzialmente confermato gli spettatori dell’andata Biella, Brescia, Trento e Veroli. Ne emerge che in 12 piazze su 16, dove non c’è stata crescita, si è però registrata una confortante tenuta.
INDICE DI RIEMPIMENTO – Guardando all’indice di riempimento, numero di spettatori presenti parametrato alla capienza dell’impianto di gioco, le forti limitazioni legate al Pala Barbuto (1200 posti) hanno offerto segnali positivi anche per la stagione della Expert (1053 di media, 88%). A seguire ci sono i dati di Capo d’Orlando (84%), Brescia (81%), Torino (78%), Trapani (69%) e Veroli (68%).
LE 10 PIU’ VISTE – Ecco le partite più viste della stagione di Adecco Gold, con Torino che domina la graduatoria. 1) Manital-Angelico 5214; 2) Manital-Upea 5091; 3) Manital-Centrale del Latte 4812; 4) Angelico-Novipiù 4293; 5) Upea-Barcellona 4145; 6) Pall. Trieste-Credito di Romagna 4100; 7) Lighthouse-Sigma 4000; 8) Tezenis-Angelico 3995; 9) Manital-Aquila Trento 3918; 10) Manital-Novipiù 3900.

Commenta su Facebook

commenti