La Zuiki Spadafora conclude una stagione da record. E’ tripudio per la promozione in C Regionale

A Spadafora sono da poco passate le ore 21 quando l’ultima sirena della stagione annuncia la fine della partita contro la Salusport Priolo. La Zuiki vince, ancora, come del resto ha fatto per una stagione intera. Diciotto vittorie in altrettante partite, senza l’onta di una sconfitta, sono i numeri che testimoniano lo strapotere che la compagine giallo nera ha avuto per tutta la stagione agonistica. La serie C Regionale è finalmente raggiunta, con un anno di ritardo forse sulla tabella di marcia, ma le emozioni e la soddisfazione non conosce limiti. Un paese con appena seimila anime si ritrova in festa.

La festa dello spogliatoio di Spadafora

La festa dello spogliatoio di Spadafora

Poco prima dell’inizio del match, il palazzetto era una bolgia di tamburi, trombette, striscioni commoventi, il tutto perfettamente decorato dai colori giallo-neri.
Stracolmo come non si vedeva dalle finali della  scorsa stagioni, l’arena casalinga è stato l’uomo in più per i ragazzi di coach Luigi Maganza, che con un inizio record mettono a segno la bellezza di 39 punti a referto nel solo primo quarto, lasciando invece gli avversari a 13. Forti peraltro della differenza punti già maturata nella prima gara finale, più ventotto, sul punteggio di 63-91), gli Spartans si rilassano un attimo e consentono a Priolo di piazzare un break importante che gli permette di rientrare parzialmente in corsa. Non basta nemmeno questo, i prim’attori Stuppia, Contaldo, Mobilia e Busco sono in serata di grazia e ogni qualvolta l’avversario cerca di risollevare la testa ci pensano loro, con giocate importanti e di qualità a ricacciarlo subito indietro. La paura non esiste quasi mai, il controllo dell’incontro è totale. Il tripudio finale con l’ invasione di campo dei tifosi, è l’immagine più bella della serata. Qualcuno si fa scappare addirittura qualche lacrime di gioia.

Il play Stuppia e

È la vittoria del gruppo, anzi, di una grande famiglia che questa squadra ha costruito nel tempo. Ragazzi, uomini, che con dedizione e passione hanno divertito e si sono divertiti in una stagione che ha regalato loro infinite soddisfazioni. Numeri incontrovertibili, solo vittorie, 1440 canestri fatti e 929 subiti, con una straordinaria differenza di +511. Otto i punti di scarto sulla seconda del girone, la Costa d’Orlando, anch’essa promossa nbella massima serie regionale. Un campionato a dir poco dominato, che sarà un bel cartellino da visita quando fra qualche mese si disputerà la serie C2. Per quella data siamo sicuri che Luigi Maganza, allenatore e mentore di questa società, avrà saputo mettere in piedi un piano societario adeguato e più vincente che mai. Una nuova avventura si prospetta all’orizzonte, e l’euforia è già alle stelle. Da tutto il movimento cestistico regionale i complimenti sinceri a questi intrepidi ragazzi.

Zuiki Pieroleprogroup-Priolo 90-71 
Parziali: 39-13; 9-25;  23-14; 15-25
Spadafora: Barbera 8, Stuppia E. 3, Biondo, Scibilia, Sindoni, Vento 3, Busco 25, Molino, Contaldo 21, Mobilia 10, Stuppia I. 20, Pollicino. All: Maganza
Salusport Priolo: Gragliulo, Serrelino 7, Di mauro 17, Creppi 9, Nicita 8, Attard 16, Santaera 13. All: Coppa

I verdetti della serie D:
Spadafora e Costa d’Orlando promosse in serie C Regionale

Il consueto "taglio" della retina

Il consueto “taglio” della retina

Questo il video celebrativo della promozione in serie C Regionale della Zuiki Spadafora:

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com